BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Lisetta Carmi - Un'anima in cammino

Martedì, 08 Febbraio 2011
Chi è Lisetta Carmi? Fotografa, pianista, donna in cammino, memoria storica? Si è anche questo, ma c’è di più; quel quid misterioso, unico e irripetibile che le parole stentano a comunicare e invece le immagini, quando oneste, riescono a raccontare.Buona la fotografia e il montaggio, ancor meglio la regia. Segre ce l’ha fatta a raccontare l’anima di Lisetta. Film ben scritto e realizzato, biografia vista dall’alto tutt’insieme, che nell’emanciparsi dalla successione cronologica va rapido e congruo alla vocazione del personaggio…
Tesi: la magistratura non salva l’’uomo, lo salva invece quella politica che, nonostante l’immoralità dei suoi esponenti, espande la Chiesa, quindi Cristo unico Salvatore, nella società. Conseguenti indicazioni metodologiche: siccome Berlusconi sostiene la dottrina sociale della Chiesa, per emanciparci dallo sgomento che ci procura la sua immoralità occorre sostenerlo.Non è uno scherzo, ma la posizione di Comunione e Liberazione sull’attuale momento politico italiano. Un paciugo incomprensibile e ambiguo di escatologia e cronaca malamente messi insieme che, nell’equivocare i livelli, sfugge…

Ermeneutica liquida

Sabato, 05 Febbraio 2011
"… Ora dobbiamo scappare da Sodoma, perchè oggi il nostro Paese è come Sodoma, la città in fiamme. Come a Sodoma noi stiamo scappando e dobbiamo ascoltare chi ci dice, come a Lot, "non guardate indietro perchè sarete trasformati in statue di sale"."L'Italia è come Sodoma, la città in fiamme da cui scappare", per "cambiare il nostro paese e servirlo dobbiamo essere in grado di guardare avanti perchè se guarderemo indietro rischiamo di finire come statue di sale". Non è…

Creatore

Mercoledì, 02 Febbraio 2011
Non so se ho un Creatore, ma anche senza risposta continuo ad essere. Non so cos'è l'essere tuttavia sono, spontaneamente sono, così, senza averlo chiesto, senza meritarmelo, senza comprenderlo. Questo senso di essere è arrivato da solo, non so da dove, non so come, non so perché. Sempre lì, non è mai mutato. E' l'unico capitale che ho. E' l'unico problema che ho. 

Autostop

Lunedì, 31 Gennaio 2011
L’autostop è roba d’altri tempi eppure proprio ieri uno mi ha caricato in auto per duecento chilometri. Mentre guidava conduceva nel contempo una lezione dal titolo: “Tecniche d’emancipazione dai soprusi quotidiani”. La tesi dell’autista-filosofo enuncia che, pur giudicando la mitezza, la pazienza e la mitezza virtù, vi è una soglia del sopruso altrui che superata la quale è necessario reagire per mantenere integra la propria dignità. La lezione è proseguita con congrue indicazioni metodologiche riguardo la reazione di difesa, che…

Caso Ruby mistero della fede?

Domenica, 23 Gennaio 2011
Luigi Amicone direttore di Tempi, settimanale cattolico ciellino, esterna il suo teorema sul “caso Ruby” nell’ articolo che titola: “Tentativo di una rocciosa arringa in difesa della libertà, legalità e democrazia”; che nel merito suona così: chi attacca Berlusconi è libertino moralista connivente col far west del diritto.Poco condividiamo dell’attuale dottrina sociale della Chiesa e ancora meno di quella ciellina, ma vediamo di non reagire, di staccarci per un istante da noi stessi per immedesimarci laicamente e senza pregiudizio nelle…

Professione polemista

Giovedì, 20 Gennaio 2011
Essere per opposizione, esistere grazie al nemico, costituiti dall’avversario, dipendenti dal contrapposto. Non in sé [1] ma nel rivale la costituzione, il fondamento, la ragion d'essere, il punto d’appoggio; quando il nemico si assenta il collasso, il nulla.Il polemista terminata la litania delle malefatte altrui fa una faccia speciale, un’espressione inconfondibile che dice al mondo: “Nevvero che sono stato bravo?”Potrebbe rispondergli l’astronomia, quella delle meccaniche celesti: ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria e forse, proprio per questo,…

Memoria storica di cielline zelanti

Martedì, 18 Gennaio 2011
“Mi ha chiamato lui, Gesù” racconta Ruby e il nome in codice non è casuale, cinque anni fa donne cattoliche vicine a Comunione e Liberazione pubblicarono una lettera aperta a Berlusconi per esternargli stima, ammirazione assoluta e sostegno per le, allora, imminenti elezioni. Nel testo spiegano all’Italia tutta perché voteranno, da signore e come signore, il loro "signore" ed invitano i lettori, specialmente le lettrici della lettera aperta, a seguirle. Il testo è stato elaborato con taglio di genere: lettera…

Bengodi

Venerdì, 14 Gennaio 2011
Sul quotidiano "Il Foglio" di oggi, nella rubrica "Bengodi", Camillo Langone scrive della mia erboristeria. Ci siamo conosciuti in modo imprevisto, dopo che Langone ha letto la mia testimonianza nel saggio-inchiesta su Comunione e Liberazione “La Lobby di Dio” di Ferruccio Pinotti. Poco abbiamo parlato di ecclesiologia (potevamo entrambi attardarci nel farlo), molto di eterosidi ed alcaloidi, però mischiato all’odore di fenoli e terpeni ho avvertito fragranza di riconciliazione.

Illogiche binarie

Lunedì, 10 Gennaio 2011
Il matematico Piergiorgio Odifreddi nel suo libro "Perché non possiamo essere cristiani (e meno che mai cattolici)”,sentenzia: “Il mondo è fatto in gran parte di "cretini", cioè, etimologicamente, di "cristiani". Il cristianesimo, infatti, è indegno della razionalità e dell'intelligenza dell'uomo". L’insulsa boutade immeritevole d’attenzione è stata percepita dai destinatari grave provocazione meritevole di risposta così, invece di porgere l’altra guancia, hanno reagito e da mesi è in atto uno scontro sui media tra la chiesa degli apologeti cattolici e quella…

Kapo

Martedì, 04 Gennaio 2011
Testimonianze di sopravvissuti ai lager nazisti riferiscono di kapos che colpivano senza motivo i prigionieri disposti in fila indiana. Botte da orbi all’improvviso, a vanvera: uno si quattro no, poi, dopo una pausa di dodici prigionieri, inopinatamente venivano colpiti altri tre in rapida successione. Samuel Beckett una notte fu accoltellato per strada da un clochard, dopo la convalescenza andò a trovarlo in prigione per chiedergli: “Perché l'hai fatto?” “Non lo so” rispose l’aggressore, proprio come quando il salto di corsia…

Radiografia

Domenica, 02 Gennaio 2011
Scruto una mia radiografia, potrebbe essere quella di un cadavere si presenterebbe nello stesso modo; potrebbe essere quella di un altro, si presenterebbe nello stesso modo. Forse questo corpo non è mio, appartiene alla natura, alla religione dei cinque elementi. I corpi mio o di altri, vivi o morti, dentro sono tutti uguali. Quando il respiro cessa diventano oggetti. Forse anche questo respiro non è mio, è autonomo ed appartiene alla natura, alla religione dei cinque elementi. I corpi dentro…

Liturgia

Mercoledì, 29 Dicembre 2010
Sul carrozzone della Chiesa cattolica romana si celebrano riti, tanto diversi tra loro, che sembrano appartenere a confessioni differenti: da una parte la messa delle chitarre scordate, omelia interminabile e Comunione con le mani; dall’altra quella in rito tridentino, in latino, con Comunione sulla lingua in ginocchio e donne con il capo coperto. Talvolta, a messa finita, le due fazioni si accapigliano in complesse diatribe liturgiche. Non rammentiamo che Gesù di Nazaret mostrasse interesse alcuno per la liturgia, se non…

Quel minchione di babbo Natale

Sabato, 25 Dicembre 2010
M’informano che da lassù sta arrivando quaggiù il re del cielo e da nord quel minchione di babbo Natale a portare giocattoli di plastica. Imprigionato al gruppo ingurgito quel che arriva nel piatto. M’informano che è amore. Non mi piace, ma rimango lì."Talvolta un uomo si alza da tavola a cenaEd esce e cammina, e continua a camminare,Perché da qualche parte a oriente sa di una chiesa.E i suoi figli pregano per lui, come se fosse morto.E un altro uomo,…

Cosmogonia

Domenica, 19 Dicembre 2010
Nel blog di Beppe Grillo si discute dei recenti scontri studenteschi; compare, tra numerosi simili, il seguente intervento:“… Non mi sono affatto vergognata dei miei sentimenti di violenza, io ho fatto il tifo per quei ragazzi che combattevano anche per me, e non importa che ci fossero infiltrati e mestatori vari. Io ho sperato con tutto il cuore che riuscissero ad arrivare lì, al cuore del problema, che riuscissero ad acchiapparne uno, almeno uno, uno qualsiasi, tanto sono tutti in…

Morale e moralismi

Martedì, 14 Dicembre 2010
Fino all’altro ieri talvolta capitava che i cattolici praticanti erano giudicati moralisti, un automatismo concettuale, una specie di tic che scattava nei miscredenti quando un cattolico, magari conservatore, affrontava tematiche sessuali, o esprimeva giudizi contro i malfattori, oppure insofferenza all’incoerenza. Negli ultimi mesi la situazione è mutata: il tic dell’antimoralismo ha invasato proprio quei cattolici che n’erano vittime. Se stimolati in punti specifici: la pedofilia in ambienti cattolici e l’immoralità del Premier scattano rapidi come la rana di Galvani contro…
Chiesa cattolica e abusi su minori Il Vescovo di Grosseto, Mons. Babini, dichiara alla stampa: "… Se mi fosse capitato un pedofilo non lo avrei denunciato, ma cercato di redimere. Un padre come é il Vescovo per un sacerdote, non denuncia i figli che sbagliano e si pentono. Ma con i viziosi [gli omosessuali N.d.a.] bisogna essere intransigenti". Pedofili assolti, omosessuali condannati. Augusto Cavadi, filosofo e teologo palermitano, legge e non può tacere perché avverte che ogni omissione di parola…

Biografie

Lunedì, 06 Dicembre 2010
Arriva un tempo dove si avverte la necessità dell’autobiografia, anche se non intendiamo raccontarla ad altri e neppure scriverla essa vuole, per forza propria quasi fosse un’entità autonoma, che sia perlomeno pensata e intimamente narrata; la nostra storia ci chiama, fa affiorare ricordi dimenticati, attiva pensieri ed elaborazioni. Il contenuto e lo stile del processo è misterioso, non assomiglia all’esposizione di un curriculum vitae, ad un mero elenco cronologico di fatti accaduti in tempi e luoghi noti, com’è d’uso invece…

Memorie di un ex monaco

Martedì, 30 Novembre 2010
Consiglio, la lettura delle “Memorie di un ex monaco” prima di continuare. La sua vita è stata redenta dall'infelicità, grazie ad una persona che le ha parlato per cinque secondi. Avrebbe dovuto accorgersi che l'unico modo per guarire dalle sue fragilità, sarebbe stato riconoscerle. Dedizione completa ad una donna. Non è poi la stessa cosa? Pensare a quanta dedizione, a quanto tempo sprecato, a quanta quantità di sofferenze per un ex innamorato... Bella e senz'anima. Se la cosa è insostenibile…

Ci sentiamo su Rai Isoradio?

Lunedì, 29 Novembre 2010
Ci sentiamo questa mattina su Rai Isoradio? Mi intervistano su un articolo che avevo scritto sui SUV. L’automobile è un oggetto di metallo e plastica che serve ad arrivare rapidi, comodi e sicuri a destinazione.Oggetto-strumento al pari di una forchetta, di una pinza o di una ramazza, per i quali l’utilizzatore chiede funzionalità, affidabilità e talvolta una estetica accettabile. Così nell'acquistare una vettura si chiede, compatibilmente al proprio reddito, che soddisfi specifici requisiti di potenza, sicurezza, economia e affidabilità. Tuttavia…

Vieni via con me?

Domenica, 28 Novembre 2010
Nell’ultimo numero di Tracce, rivista internazionale di Comunione e Liberazione, Anna Leonardi scrive l’articolo: “Perché io non vengo via con te” sul programma di Fazio e Saviano.L’Autrice evita di entrare nel merito dei contenuti del programma, li passa in rassegna in punta di penna: ricorda l’ossimoro di Emma Bonino che parla di aborto come di diritto alla vita e di Fini e Bersani che si con-fondono, poi espone il suo teorema, che sintetizziamo come segue: nel format i personaggi protagonisti…

Kamasutra, essere e linguaggio

Venerdì, 26 Novembre 2010
Il linguaggio, quello delle parole, è congruo a ciò che realmente siamo? Quanto ci consente d’esprimere della coscienza, dell’essere uomini? Per far la lista della spesa e per risolvere i rebus della Settimana enigmistica il linguaggio delle parole è indubbiamente adeguato, ma per definire e rivelare la vita è strumento proporzionato? Va bene così? E’ abbastanza così? E’ invece necessario che il linguaggio per rivelarsi congruo, in specifici territori, rimandi oltre: evochi, conduca ad immaginare, simboleggi?E’ patologico o umano guardare…

Elenchi e ricapitolazione

Domenica, 21 Novembre 2010
Ridire il già detto, il ripetere, è mal tollerato, indizio inequivocabile di senilità o infantilismo. Si ha fretta; le parole devono essere rapide, scandite, dirette e funzionali. Il linguaggio dei vecchi e dei bambini intralcia il percorso, infastidisce, complica, fa perdere tempo, procrastina il raggiungimento dell’obiettivo.Vietate le ripetizioni di vecchi logori e di bambini acerbi perché fanno perdere il passo; obbligatorio invece il gergo pragmatico che non ripete e se proprio deve farlo ribadisce, riafferma, ripresenta, riproduce (riedizione, rifacimento, remake),…

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati