BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Sciamanesimo padano

Giovedì, 23 Giugno 2011
Difficile sapere chi sia stato il primo leader nella storia, ma sicuramente nella preistoria è stato uno sciamano. Il Bossi delle origini assomigliava ad uno di loro, parlava al ventre della tribù. Ne è ancora capace? Il sito leghista di www.padania.org “notizie e commenti dalla grande valle del Po”, risponde indirettamente al quesito antropologico pubblicando, senza censure, numerosi interventi di simpatizzanti, elettori e militanti leghisti. Appaiono due fazioni: quelli col mal di pancia e quelli col mal di cuore. Ad…

Trulli di Puglia

Lunedì, 20 Giugno 2011
Trulli di Puglia, abitazioni ancestrali di pietra a secco col tetto a cono. Dimore vissute fino ad un recente passato da contadini laboriosi. Nell’alcova sempre presente l’immagine del Sacro Cuore, o di San Michele Arcangelo, o della Madonna. Alla morte dei genitori proprietari i figli eredi hanno rotto la tradizione, il trullo dei nonni e dei padri svenduto a turisti inglesi, milanesi o romani. Col ricavato si sono comprati un appartamento in cemento alla periferia del paese. I nuovi arrivati…

La tua voce

Giovedì, 16 Giugno 2011
L’autoradio cerca i canali in automatico e sintonizzata il primo che incontra, ascoltata la prima sillaba sospetti che stai ascoltando “Radio Maria”, lo intuisci non dai contenuti e neppure dalla semantica ma dal tono della voce. La conduttrice parla di cetrioli e non di madonne eppure l’impressione di ascoltare proprio quella radio lì persiste per la durata delle pause, per gli inutili sospiri che intercalano i periodi. Guardi la radio sul display c’è scritto “F.M. 95.100 Radio Maria”: d’un botto…

INVITO vacanza filosofica in Puglia

Martedì, 14 Giugno 2011
Il sito internet “www.ilgiardinodeipensieri.eu” di BolognaIl gruppo editoriale “Il pozzo di Giacobbe”-“Di Girolamo” di Trapaniorganizzano la SETTIMANA FILOSOFICA PER… NON FILOSOFI* Per chi:Destinatari della proposta non sono professionisti della filosofia ma tutti coloro che desiderano riflettere criticamente su alcuni temi di grande rilevanza teorica ed esistenziale.* Dove e quando:Cisternino (Brindisi), dal 22 luglio al 28 luglio 2011* Su che tema:Eros o agape? L’amore nel tempo delle ‘passioni tristi’Le "vacanze filosofiche per...non filosofi", avviate sperimentalmente sin dal 1983, si sono svolte…

Madre, testo e sottotesto

Domenica, 12 Giugno 2011
<<Chi sei dunque? -Io sono una parte di quella Forza che eternamente vuole il male e eternamente opera il bene-.>> (Goethe, Faust) Contenuto manifesto1 (Pietà vaticana di Michelangelo Buonarroti) Contenuto latente2 (Pietas di Jan Fabre, 54° Biennale di Venezia) 1-2 nelle immagini possiamo invertire il latente col manifesto e il manifesto col latente. Funziona lo stesso.

I liberi servi del Cavaliere

Mercoledì, 08 Giugno 2011
Roma teatro Capranica ore 10, mentre gli italiani lavorano Giuliano Ferrara tenta il rilancio dopo la batosta delle amministrative e dirige la pièce: «Festa per il caro amico Silvio»; «Libera adunata dei servi del Cav.» intepretata dai direttori dei giornali di destra, lì sul palco un po’ depressi perché non più tanto sicuri che il proprio successo sia assicurato per il fatto di lavorare al successo di un altro, anche se ancora premier. Anche Armeni e Sansonetti sono lì non…

Incantesimo infausto

Sabato, 04 Giugno 2011
"Tutto è dove deve essere e va dove deve andare: al luogo assegnato da una sapienza che (il cielo sia lodato!) non è la nostra." Sentenza finale del Miguel Mañara di Oscar Vladislas de Lubicz Milosz. Invito all’inorganico, dove il fedele brutto e cattivo è opportuno che rimanga pietrificato in quiete assoluta e con l’elettroencefalogramma piatto per non combinare danni, mentre un Dio buono e sapiente fa tutto per lui. La passività è salvezza, l’iniziativa errore. Gesù Cristo, che era…

Sputare contro il vento

Giovedì, 19 Maggio 2011
Curzio Maltese nel suo saggio “La bolla” osserva: «Un Paese che vive di narrazioni non ha bisogno di analisi. E di analisti. Ha bisogno di sceneggiatori. Di “autori”, meglio se di programmi tv. Per questo la Endemol (di Mediaset: “Il Grande Fratello”) oggi influisce di più di tutti i centri-studi dell’opposizione messi assieme». Nel primo turno delle recenti elezioni amministrative di fronte alla debacle di Letizia Moratti il centro-destra conferma l’osservazione di Maltese quando sentenzia che il problema, l’unico problema,…

Calipso

Martedì, 10 Maggio 2011
Da tanti anni raccolgo piante e le trasformo. Estraggo i principi attivi, li concentro; i fiori diventano gocce, le foglie capsule, le radici compresse, così i miei amici clienti le ingurgitano agilmente. Nel chiedermi i prodotti i clienti gli cambiano il nome: la Pilosella diventa “pisosella”, il Ginko biloba si trasforma in “Ginko bilboa”, il Capsico vira in “caspico”, l’Eucalipto deraglia in “calipso”, la lecitina di soia in “sollecitina di soia” i primi anni d’attività li correggevo, adesso li chiamo…

cinquanta, sessanta, novanta

Sabato, 07 Maggio 2011
Non so se ci sia differenza nel morire a cinquant’anni, sessanta, novanta o in questo momento. Se camperò in buona salute, accetterei di rimanere ancora vivo per un bel po’, negli anni a venire potrei aggiustare la serratura della porta quanto si rompe, lavare l’automobile, tagliare il prato, fare la spesa, seguire la prevedibile cronaca politica, leggere quello che mi piace, stare con chi mi piace, raccontare storie, ma per poterlo fare non sto lì a sottopormi ai dogmi medicali…

Dio?

Sabato, 07 Maggio 2011
In solitudine guardo una mia vecchia radiografia. In una radiografia si vede una persona in trasparenza. Si vede dentro, si vede tutto, eppure non c’è niente di particolare da vedere. Potrebbe essere quella di un cadavere. Potrebbe essere quella di un altro. I corpi, mio o tuo, vivo o morto, dentro sono tutti uguali. Anche i respiri sono tutti uguali. Qualcuno continua, qualcuno cessa, qualcuno inizia. Guardo una mia fotografia, avevo due anni, l’occhio era consapevole, come quello di una…

Deriva ontologica

Lunedì, 25 Aprile 2011
“Quando ci si mette insieme, perché lo facciamo? Per strappare agli amici – e se fosse possibile a tutto il mondo – il nulla in cui ogni uomo si trova.”Incipit del messaggio di Mons. Luigi Giussani per il XXV Pellegrinaggio a Loreto.Ad Amsterdam avevo incontrato un vecchio misantropo che viveva su un battello con dodici gatti. Preferiva i gatti agli uomini perché, a suo dire, gli volevano bene e non parlavano male di lui alle spalle. Quand’era giovane aveva scarsa…

Habemus Papam

Mercoledì, 20 Aprile 2011
“Habemus Papam!” I fedeli vorrebbero vederlo o almeno conoscerne il nome, ma lui non ha il coraggio di condurre un miliardo di cristiani e si nasconde; il coraggio se uno non ce l'ha mica se lo può dare, diceva don Abbondio. Il Papa è stato eletto ma non c’è, la folla dei fedeli radunata in piazza San Pietro scruta la loggia centrale: tende rosse su un fondo nero vuoto, un po’ Zen e musulmano insieme. Dio o qualcosa che gli…
Alfredo Robledo procuratore aggiunto di Milano riscontra 770 firme contraffatte nel listino bloccato «Per la Lombardia» di Roberto Formigoni e della lista «Berlusconi per Formigoni», gli indagati sono una decina. L’inchiesta era iniziata a seguito di un esposto presentato dai Radicali. Marco Cappato Deputato europeo della Lista Bonino, Coordinatore delle iniziative elettorali e referendarie dell’area radicale, oggi accusa: «Al di là delle responsabilità giudiziarie non c'è alcun dubbio su chi sia l'unico vero responsabile politico della truffa: Roberto Formigoni» Presunzione…

Adolescenza pagana

Giovedì, 14 Aprile 2011
Con la moto nel fine settimana partivo con la manetta del gas al massimo in direzione nord, verso le montagne, il posto degli déi. Costeggiavo il lago di Como e in tre ore ero in cima al passo dello Spluga. Rimanevo là solo a contemplare la natura un po’deluso, gli dèi che dalla pianura intravedevo sulla vetta raggiunta la cima erano spariti, allora li cercavo ancora sulla strada del ritorno, nel brivido di rifare il passo in discesa a velocità…

Infanzia pagana bis

Mercoledì, 13 Aprile 2011
Avevo forse sei annie in un giorno ventoso mi portarono a casa dei vicini. Stoffe nere attaccate alle pareti, sul letto una vecchia ferma con gli occhi chiusi e la faccia strana, faccia da donna che dorme da sempre. Qualcuno col pollice gli ha tirato all'insù una palpebra: l’occhio era fisso e biancastro. Non mi piaceva rimanere lì, ero sceso solo per la strada il cielo era terso e arrivava il vento freddo dalle montagne. Forse era quel vento che…

Infanzia pagana

Martedì, 12 Aprile 2011
Boschetti di robinie, lucertole, grilli, bande con le fionde. A cinque anni non mi piaceva tirare sassi ai nemici preferivo fare lo stregone, avevo un paio di assistenti il più capace l’avevo soprannominato “Ciulino”, l’avevo scelto perché catturava orbettini, piccole serpi lisce e quasi cieche, che infilava nel naso per farle uscire dalla bocca. Inseriva la testa nella narice, rapido il rettile penetrava l’orifizio equivocandolo per tana, Ciulino spalancava la bocca, si ficcava l’indice e il pollice in gola, faceva…

Cristianismo

Giovedì, 07 Aprile 2011
Siccome numerosi italiani avvertono l’urgenza d’avere un Creatore la Chiesa cattolica risponde loro offrendo un’istituzione che lo manifesti e rappresenti. Istituzione divina e nel contempo umana, un anfibio con una zampa nell'eterno e l'altra nella finitudine che consentirebbe al Creatore nascosto, eterno ed infinito, di manifestarsi nel mondo e nella storia. Per una minoranza dei cattolici italiani il rapporto con l’Istituzione è concreto e preciso. Altri fedeli vivono invece l’istituzione in modo vago, guardano il Papa al telegiornale delle 13…

New age

Mercoledì, 06 Aprile 2011
Frequentavo mistica esotica, chissà cosa pensava quella gente lì con gli occhi chiusi a meditare? Ascoltavano il respiro? Si sforzavano di non pensare? Quando vedevo qualcuno meditare con gli occhi chiusi e le gambe incrociate, un impulso mi suggeriva di avvicinarmi in silenzio per dargli, a freddo, un calcio nel culo. L’ho pensato più volte ma non l’ho mai fatto, chissà forse qualcuno si sarebbe “illuminato”. Preferivo leggere testi e pensare al meditare, per staccarmi da me stesso eseguivo lavori…
Terremoti, tsunami, guerre, esodi, “Segni dei Tempi”che mettono d’accordo un certo cattolicesimo di frangia conservatore e spiritualista con la magia pseudoscientifica della new age catastrofista ed apocalittica. Sufficiente un giro su Google per rendersi conto dell’impossibilità di distinguere nel merito messaggi veicolati per via medianica da “Angeli in astronave” devoti alla Dea Gaia, da quelli firmati dalla Madonna e trasmessi da Radio Maria. Ammonimento, pentimento, salvezza, punizione, purificazione, giudizio universale, castigo, fine del mondo, sono le parole d’ordine che indifferenti…

Ontologia

Martedì, 29 Marzo 2011
In termini puramente formali l’ontologia studia l’essere in quanto essere,ipotizza un “quid che è prima” generatore del pensiero, del soggetto e del sapere, origine e causa di ogni e di tutti i soggetti, pensieri e saperi. Così l’ontologia da formale diventa operativa e da un dogmatico primordiale “c’era una volta…” racconta la storia del mondo poi, come Dio, da il nome alle cose, inventaria l’esistente.Forse non è vero che l'essere racconta storie, sono gli uomini che le inventano.

Il fascino dell'orrore

Venerdì, 25 Marzo 2011
Ho un po’ di nostalgia di quando i figli erano piccoli e raccontavo storie, apprezzavano quelle dell’orrore, così ne inventavo ogni sera di nuove. Chiedevo di che grado preferissero l’orrore: “Piccolo, medio o terribile”. Optavano per il terribile. Iniziavo il racconto ignorando la storia, guidato da un suggeritore interno. Prima arrivava il titolo: “La dama bianca”; poi la storia: femmina di mezza età annegata in una cisterna, che la notte sotto forma di spettro, vagava nel giardino di casa nostra…

Lo spermatozoo sbronzo

Giovedì, 24 Marzo 2011
Quando qualcuno viene male, instabile e tormentato, di quelli che senza apparente motivo passano l’esistenza a star male e a far star male gli altri, la tradizione popolare insinua che, la notte del concepimento, il padre e la madre hanno alzato troppo il gomito. Venuto strano perché frutto d’ovuli e spermatozoi sbronzi. Quello invece venuto bene frutto, dunque, d’amore, consapevolezza e sobrietà? Indifferente ai detti popolari per fortuna le cose funzionano spontanee senza necessità d’intenzione, conoscenza e neppure d’ amore,…

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati