BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

fifty-fifty

Sabato, 24 Ottobre 2020
Ci muoviamo in sistemi di cause che producono effetti, ordine prevedibile e meritocratico, dove artefici del nostro destino evitiamo di sputare controvento e i nodi, prima o poi, arrivano al pettine. Ma siccome non sappiamo da dove il vento venga e dove vada, fluttuiamo nel contempo dentro sistemi caotici al cospetto dell’inaspettato, quelli del “che Dio ce la mandi buona” e “in bocca al lupo”. Osservando la civiltà possiamo individuare le strutture istituite dal primo sistema e quelle che abbiamo…

Roba da matti

Giovedì, 22 Ottobre 2020
Possiamo volontaristicamente avvicinarci agli ultimi per lenire le loro sofferenze, ma è forse impossibile farci, sino in fondo, ultimi con gli ultimi. Il problema è che più ci facciamo miseri e più ci priviamo del secondo requisito basilare che costituisce e contrassegna il bisognoso; il primo sta nel fatto che è miserabile, il secondo che lo è senza volerlo essere. Aderendo liberamente alla prima condizione tradiremo la seconda; emulare, sia in su che in giù, è fare non essere. Per…

Sensus sui

Sabato, 17 Ottobre 2020
La mattina ti svegli e sai che sei, all’istante. Se sei a posto di testa di solito aggiungi: sono io. Da lì tutti i nostri pensieri e azioni nel mondo. Dinamica un po’ simile a quando siamo nati quella del risveglio; replica un po’ più accelerata. Quel primo evento “sono” è così spontaneo e immediato che il suo accadere e riaccadere ci sfugge, ma a pensarci bene è un miracolo.

Tutti fratelli ?

Venerdì, 16 Ottobre 2020
Cessato il temporale sotto la quercia sono fioriti tutto d'un colpo i ciclamini napoletani[1]. Ostentano una fioritura pornografica, ma come le sirene di Ulisse i bulbi contengono, ben nascoste, saponine altamente tossiche per Homo sapiens: il ciclamino diffida di noi, legittima difesa. I suini hanno dribblato la faccenda con specifici adattamenti e i bulbi se li ingurgitano con nonchalance. Nel funzionamento naturale mica siamo tutti fratelli._________________________________ 1 Cyclamen neapolitanum Ten., ma li possiamo anche chiamare Cyclamen poli Delle Chiaje, oppure…

Frattali

Giovedì, 15 Ottobre 2020
 “C’è un sapere nel reale” (J. Lacan) Datura stramonium tatula sparge i suoi semi alla fine del ciclo annuale. Dalla primavera e per tutta estate ci ha detto tante cose, e quasi secca insegna ancora ostentando la sua architettura frattale [un click sulla foto per apprezzarla]. Il fusto, via, via, si biforca autoperpetuando la fedeltà a se stesso in strutture ricorrenti eppure sempre nuove. In fondo anche le nostre costruzioni di pensiero si sviluppano un po’ così.

Win-win

Mercoledì, 14 Ottobre 2020
Per mezzo loro ha trionfato la specie e grazie alla specie hanno vinto anche loro, questo attestano le facce serene della vegliarda coppia di contadini pugliesi seduti sotto al vecchio ulivo, fieri dei loro cinque figli, nove nipoti e quattro pronipoti. Ma non è che tutta quella storia dell’immane conflitto fra individuo e specie, che ci vede “zimbelli della natura” e “funzionari della specie” nostro malgrado, è nient’altro che una fissazione ottocentesca?
S'impara la grammatica per leggere i libri e chiavi per leggere musica nel pentagramma, ma se vogliamo leggere il mondo forse meglio evitare linguaggi troppo prestabiliti.

Ti è piaciuta?

Sabato, 10 Ottobre 2020
Ti è piaciuta l’ultima enciclica papale Fratelli Tutti? "Questo linguaggio è duro, chi può intenderlo?" Però se lo condividi devi correre subito alla stazione e portarti a casa quei tre mendicanti che hai incontrato stamattina. Perché di questo si tratta, né di più, né di meno.[1] Forse Francesco sta picchiando più duro del necessario ed io alla stazione non ci vado, ma dopotutto il messaggio di Gesù di Nazareth è cosa un po' folle e piuttosto estrema, poco ha a…

Suggestioni

Sabato, 10 Ottobre 2020
I fisici teorici ipotizzano che ci sfugge il novantacinque per cento della realtà; il cinque per cento che (un po’) conosciamo dicono sia strutturato in differenti regni, ognuno con le sue leggi. Il regno subatomico ha le sue, quello atomico altre, ognuno funziona a modo suo e noi lì in mezzo. Nell’osservare uno specifico regno il rischio è di rimanerne suggestionati al punto da fraintenderlo per tutta la realtà. Un certo materialismo riduzionistico e meccanicistico ottocentesco è un esempio di…
Se l’amorevole amicizia sociale fosse un preciso fare conseguente a uno specifico sapere si potrebbe esortare e spronare all’amare tutti quanti, ma siccome è dimensione dell’essere risulta sdrucciolevole qualsiasi incitare, però se sei il papa puoi anche provarci.

Comunicazione seriale

Martedì, 06 Ottobre 2020
Leggere libri richiede tempo, molto tempo, troppo tempo, ma prima o poi inventeranno un cavetto USB-bionico con un capo che ficchi nel computer e l'altro in qualche orifizio organico, così da travasare in pochi istanti corposi PDF nel cervello. Migrato il file resterà il problema di una nostra personale comprensione dei contenuti migrati e, ancor di più, quello di una nostra soggettiva elaborazione. A che servono i libri se non a stimolare una nostra elaborazione? Processo che si svolge in…

Cose e nomi

Martedì, 06 Ottobre 2020
Si può fare un giro nel giardino ripetendo i nomi che sono stati appioppati alle piante, nomenclatura appresa e acquisita, ma possiamo anche passeggiare nel giardino incontrando piante senza nominarle perché ne ignoriamo i nomi, o li giudichiamo irrilevanti, preferendo incontrare fiori e foglie in presa diretta senza aggiungere alcunché. Denominando avremo il vantaggio di una identificazione formale della pianta, individuazione che la colloca in paradigmi storici, scientifici e culturali e usciti dal giardino potremo comunicare agli altri la pianta…

Il ritorno

Mercoledì, 30 Settembre 2020
Tramontate le verità assolute vediamo oggi un susseguirsi di moti variabili e grovigli di eventi relativi. Però proprio poggiando su questa insussistenza sta tornando una verità più prepotente, più fissa e più indiscutibile, di quelle passate. Proclama imperiosa: " Non è vero niente ! " Se non altro con alcune verità tramontate qualcosa sotto i denti potevamo ancora metterla e bestemmiarle o sovvertirle all'occorrenza. Ma di questa che ce ne facciamo ?

Sparare a salve

Martedì, 29 Settembre 2020
Capita che nell’ascoltare discorsi pubblici inaugurali, commemorativi, o roba del genere, siamo colti da noia mortale, come quando da ragazzi subivamo estenuanti omelie alla messa domenicale. L’ultima volta per stemperare la scocciatura avevo monitorato le frasi di quella pubblica autorità che pur non avendo niente da dire aveva parlato per un’ora, convinto che più parli più dici. Ho concluso che strombazzava elementi accessori di enunciati insignificanti, aggiungendo agli elementi accessori dei subordinati e a questi ulteriori subordinati ancora. Mi è…

L’effimero necessario

Lunedì, 28 Settembre 2020
Per certi versi le religioni del Libro sono come delle parabole, parecchio arzigogolate e piuttosto voluminose. Racconti che illustrano attraverso comparazioni e similitudini attinte da situazioni familiari e quotidiane contenuti che le trascendono, così da spiegare il mondo. Tattica narrativa che oltre ad una diretta contiguità con la dimensione mitologica è un po’ affine al funzionamento dei sogni, nei quali Freud vedeva un contenuto latente -che è il vero significato del sogno- giungere alla nostra coscienza veicolato dal contenuto manifesto…

Helgoland

Venerdì, 25 Settembre 2020
Helgoland è una strana isoletta senza alberi nel Mare del Nord, proprio là nel 1925 il giovane fisico Werner Heisenberg ebbe le prime rivoluzionarie intuizioni sulla costituzione della materia, che hanno portato alla teoria della fisica quantistica. Su questa isola inizia la storia (vera) che il fisico Carlo Rovelli ci racconta, più che un resoconto tecnico-scientifico il libro è una sorta di meditazione personale condivisa, talvolta gli scienziati meditano, se buoni scienziati. L’Autore ci informa che le cose che vediamo…

Derive: Ubi minor maior cessat

Venerdì, 25 Settembre 2020
Fratelli tutti è la terza enciclica di Francesco, che verrà diffusa a giorni. Il titolo che il papa ha preso in prestito da scritti di san Francesco rimanda alla riflessione epocale sull’amicizia sociale e l’eco-appartenenza nel tempo del Covid. I media informano che alcune teologhe femministe e femministe non teologhe -non sapevo del loro interesse per le encicliche papali- si rifiuteranno di leggerla perché il titolo ripescato dal Xll secolo escluderebbe le donne. Enciclica cestinata, o meglio scomunicata, perchè giudicata…

Il briccone

Lunedì, 21 Settembre 2020
L’Essere -nel senso ontologico e anche metafisico- forse alberga in una assoluta sempiterna intemporale contemporaneità impersonale. Per ottenere coscienza di sé a poco serve la materia che esprime in tutte le sue varianze, per sapere che è abbisogna di determinati e circoscritti momenti esistenziali (con un prima e con un dopo), un conscio allorquando necessariamente mortale, lavoro sporco che lascia fare a noi.

Epigenesi della gatta

Sabato, 19 Settembre 2020
Ma la gatta di casa si comporta al cento per cento come si comporta, solo e sempre per cause genetiche e ambientali, o anche perché lo vuole lei ? Se avesse tale potere di volontà, anche solo l’uno per cento, esprimerebbe una quota di trascendenza, o perlomeno di “sporgenza” dal funzionamento naturale. Insomma i gatti sono determinati solo da istinto o hanno anche un po' di libero arbitrio? Nell’osservare la gatta di casa mi sembra di coglierla ogni momento una…

Nicotiana tabacum

Venerdì, 18 Settembre 2020
Non si conosce Eros leggendo i 36 capitoli del Kāma Sūtra e neppure si comprendono (cum prehendere) i principi attivi delle piante per mezzo dell’erudizione acquisita al corso di farmacognosia. L’alcaloide deve compenetrarti come alla prima comunione, e quando la nicotina ti scorrerà nelle vene nel contemplare la foglia del tabacco la conoscerai per davvero.

Fantasticare (transitivo e intransitivo)

Mercoledì, 16 Settembre 2020
Ci si può abbandonare alla fantasia per scappare da condizioni affliggenti, angoscianti o tediose, ma sempre in zona si aggireranno e i loro influssi ci raggiungeranno; ciò nondimeno per mezzo della fantasia possiamo attraversarle e oltrepassarle, sempre lì rimarranno, ma noi no.

Scostamenti

Lunedì, 14 Settembre 2020
Improbabile trovare un serial killer in soprappeso con gote rubiconde e temperamento bilioso, notorio che sono tutti magri e controllati. Capita spesso di incontrare atei che pensano religiosamente e sedicenti religiosi che ragionano da atei matricolati, fascisti DOC che si proclamano di sinistra, proletari spadroneggianti e padroni umili, erotomani casti d’animo e castigati immacolati che nell'intimo sono satiri scatenati. Rispetto alle concezioni più o meno puntuali che elaboriamo di noi stessi credendoci così o cosà, è come di fatto quotidianamente…

Mappe

Domenica, 13 Settembre 2020
Più ci è chiaro e preciso il punto di arrivo e più saranno grossolane le mappe che disegniamo per raggiungerlo.

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati