BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Amplessi

Sabato, 09 Ottobre 2021
Mentre egocentrato cercavo tutt’altro ho trovato due libellule che si accoppiavano in volo, danza che mi ha portato in un altro ordine di cose senza spazio, tempo, cronologia, causalità. Forse l’essere eterni non è dato dal permanere di un’anima personale che sopravvive al corpo, ma al contrario dal non avere finalmente più bisogno di se stessi.

Approccio proattivo

Giovedì, 07 Ottobre 2021
Compiuti i settant’anni proprio non riusciva a fare a meno di se stessa, così aveva deciso di procrastinare il più possibile la morte ottemperando tutti i protocolli sanitari richiesti dalle sue parti per le signore di quell’età. Protocolli cardiologici per esserci ancora, ancora e ancora, vascolari, dietetici, ematologici, endocrinologi, epatologici, ‎gastroenterologi‎, geriatrici, immunologici, infettivologi, istologici, nefrologici, neurologici, odontoiatrici‎, oftalmologici‎, oncologici, ortopedici‎, otorinolaringoiatrici, pneumologici‎, ginecologici ed è campata fino a novantasei anni, impegnando per ventisei anni l’ottanta per cento del suo…

Tra serendipity e accidente

Mercoledì, 06 Ottobre 2021
Si fa di tutto per non accettare che la cifra dell’esistenza è l’incertezza, è così difficile fluttuare nelle infinite e imprevedibili variabili di cui è intessuta la vita, che edifichiamo principi di realtà, di causa-effetto, di soggettiva ragion sufficiente. Sottintese cause che valutiamo necessarie nelle quali ci identifichiamo così da stabilizzarci un po’ nel tentativo di dirigere l'orchestra, anche se di fatto ci muoviamo nel continuo e spontaneo accadere di cose né vere né false, di cose vere e insieme…

Dell’utopica erica

Sabato, 02 Ottobre 2021
Ho ordinato dieci piantine di erica arborea da un vivaio calabrese così da ricostituire, nell’orto botanico che sto allestendo, una macchia mediterranea completa. Ho già piantumato un centinaio di specie differenti, ma se considero il padiglione del Royal Botanic Kew Gardens dedicato alle piante mediterranee con migliaia di essenze, o a certi angoli naturali intorno all’Etna con distese di erica arborea a vista d’occhio, che senso ha quel giardinetto sotto casa che vale meno di uno sputo? Si potrebbe almanaccare…

Sotto e sopra le righe

Sabato, 02 Ottobre 2021
Ehi, voi del mondo ! ci sono anch’io e valgo di più del due di picche ! e se quelli del mondo di tanto in tanto rispondono confermando, sappiamo di esistere e di valere qualcosa; le cose si complicano un po’ se tirano dritto indifferenti o controbattono ostili, anche se ce ne faremo una ragione. Ma il vero disastro è se ci rispondono adulandoci e noi lasciamo fare soddisfatti compiendo un doppio errore di valutazione nel gradire l’implicito auto-azzeramento dell’altro,…

A corpo presente

Mercoledì, 29 Settembre 2021
Ricordo che nella Brianza degli anni Sessanta dello scorso secolo, il lavoro fisico era il criterio in base al quale si valutavano gli esseri umani, giudicando meritevoli degli inferi quelli che dimoravano nella sfera del pensiero e dell’empireo gli scaricatori di porto; fatti non parole, taci e fai. In altri tempi e ambienti si è invece affermata la superiorità delle aristocrazie intellettuali. Manicheismi che non trovano conferma nella realtà perché, al di là di ogni dualismo teorico/pratico o pratico/teorico, pensare…

Tra le pere e i cavolfiori

Sabato, 25 Settembre 2021
Mentre pensavo a Nietzsche che giudicava la compassione una utilizzazione dell’altro miserabile, allo scopo di esaltare la nostra sentimentalità egoistica; una sorta di culto dell’io sotto le spoglie opposte della bontà, ho incontrato al supermercato una signora sciancata di brutto e l’ho aiutata a sbloccare il carrello che le si era incastrato nel banco della frutta, tra le pere e i cavolfiori. Gesto tecnico spontaneo e se lo storpio fossi stato io invece che la signora sarebbe stata lei ad…

Costipazione psichica

Sabato, 25 Settembre 2021
A volte la psiche umana muove alle peggiori cose perché, invece di espandersi verso sempre mutevoli vastità complesse, scoprendo il proprio volto nella conoscenza dei volti del mondo, si contrae fissandosi in una ristretta elementarità circoscritta e persuadendosi della sua assoluta verità la universalizza.
Papa Francesco ha deciso il commissariamento dei Memores Domini, l’associazione paramonastica laicale di Comunione e liberazione. «Il Santo Padre Francesco, avendo a cuore l’esperienza dei Memores Domini e riconoscendone nel carisma una manifestazione della grazia di Dio, ha disposto un cambiamento nella conduzione dell’associazione». Nel comunicato della Santa Sede da una parte si afferma che Papa Francesco ha a cuore l’esperienza dei Memores Domini, riconoscendo nel suo carisma una manifestazione della grazia di Dio - con carisma si intende un…

Costrizioni formali

Mercoledì, 22 Settembre 2021
Possiamo entrare, transitare e uscire da questo mondo, via, via, con bagagli esistenziali teisti, atei o panteisti, facendo tranquillamente a meno di dichiararli formalmente, visto che non ci sono controlli doganali. Non è questione di "verità" ma di via.

Escamotage ascetico

Venerdì, 17 Settembre 2021
Visti i nefasti effetti collaterali procurati dal resistere alle abitudini dannose con stoico autocontrollo e lotte corpo a corpo con noi stessi, forse meglio liberarci dalle tentazioni cedendovi. In alternativa ai due estremi potremmo anche tentare qualche ingegnoso gioco di destrezza, rinviando con eleganti trucchi ogni resistere e ogni cedere, e se bravi giocolieri ritrovarci oltre.

Estradizione negata

Mercoledì, 15 Settembre 2021
Strana cosa è mythos, strana cosa è una storia, mostrandosi si dimostra e anche senza che venga stipulato un patto narrativo permane effettiva, non perché verosimile o inverosimile ma perché narrabile. Per invalidarla dobbiamo estradarla dal suo regno e costringerla in quello delle ipotesi e delle tesi confutando così tutt’altra cosa, mentre l’originale permane nella sua verità causa di se stessa. Non a caso il diavolo ha imparato da Dio a raccontarne a raffica.

Grazie, a prescindere

Martedì, 14 Settembre 2021
Può anche darsi che in chi va pazzo per i sofferenti si annidi qualcosa di oscuro; nel suo insopprimibile desiderio di curare i bisognosi, sotto, sotto, potrebbe anche ardere una disposizione sadica[1] o un ego ipertrofico[2]. Qualsiasi cosa sia, o non sia, in ogni caso grazie ! ______________________________________1 “Non so nulla, dei primi anni della mia vita, che deponga per un mio bisogno di aiutare l’umanità sofferente; d’altra parte la mia innata disposizione sadica non era particolarmente forte, ragion per…

Onniveggenza empirica

Venerdì, 10 Settembre 2021
Uno dei motivi per cui talvolta i botanici cambiano il nome alle piante, è che nel passato le avevano classificate raggruppandole in uno stesso genere perché si assomigliavano, mentre adesso grazie alla genetica si viene a scoprire che piante somiglianti possono appartenere a generi differenti e, viceversa, piante con fattezze differenti possono appartenere al medesimo genere. Tuttavia il più delle volte la genetica, indagando l’invisibile, conferma la classificazione tradizionale che vede le specie con fattezze visibili simili appartenere allo stesso…

Spinta erotica

Venerdì, 10 Settembre 2021
Dopo mesi di siccità l’acquazzone di fine estate infradicia i fiori secchi dell’elicriso facendoli marcire, ma appena sotto ecco spuntare dallo stelo delle nuove foglioline, è Eros che spinge lo riconosco dall’odore, spinge verso Thanatos spinge verso Bios. Inizia un altro giro di giostra e imparo a fare un po’ a meno di me stesso.

Alfa e Omega

Giovedì, 09 Settembre 2021
Non so perché, ma più monìtoro i gatti sdraiati sul piazzale e più mi persuado che in quella loro misteriosa equidistanza (cliccare sulla foto per vederla meglio) alberghi tutto il senso dell’universo.

E lo trova

Sabato, 04 Settembre 2021
Ciò che in noi è ferito chiede asilo alle più minute cose della terra, e lo trova. (Christian Bobin)Sperimentabili sono l’Io, l’Altro, la Natura, il mondo, mentre la sfera dell’Essere, di Dio, mettiamoci pure del Nulla, sono solo pensabili ma non sperimentabili. Dio non l’ha mai visto nessuno, l’Essere e il Nulla neppure visto che possiamo fare esperienza di cose che ci sono e di cose che non ci sono più, non certo dell’Essere e del Nulla. Col panteismo si…

Modello diffuso

Venerdì, 03 Settembre 2021
1 Porre arbitrariamente una linea di demarcazione immaginaria che separi il sotto dal sopra; 2 giudicare di valore inferiore tutto ciò che sta sotto e di valore superiore ciò che sta sopra, ed ecco prendere forma le notorie dicotomie naturale/soprannaturale, terreno/ultraterreno, al di qua/aldilà, superficiale/profondo, materia/spirito e così via. Modello diffuso e va bene così, a patto che nell’applicarlo ci si ricordi che è tutta roba che sta solo nella nostra testa, non nelle cose.

Oltre intrafisico

Martedì, 31 Agosto 2021
A volte è l’effetto che fa la causa, così l’albero si conosce dai frutti[1] e l'acqua è prodotta dalla sete[2]. Se le cose stanno così anche Dio ci dovrà pur essere, visto che il nostro pensiero tende all’infinito[3] superandosi verso un oltre che non possiede ma che percepisce necessario[4]. Si potrebbe girare la frittata rifiutando ogni trascendenza, scorgendo in questo sentimento oceanico una semplice nostalgia per il naturalissimo stagno uterino, dove, pre-persone, galleggiavamo percependoci immensi[5]. Si potrebbe anche ipotizzare che…

47 morto che parla

Sabato, 28 Agosto 2021
Può anche darsi che non ci sia un Io ma solo moti interconnessi di “fasci di percezioni”, e che la nozione di persona sia nient’altro che una “inferenza extraempirica ed extralogica” come afferma Hume, ma visto che tale affastellamento produce nel suo svolgersi sapere consapevole, ammirazione, disgusto, dolore e piacere, da una qualche parte ci potrebbe anche essere un polo percipiente, uno sguardo consapevole, una “forme maitresse” (Montaigne), un qualcuno che lo sperimenta. Non sarebbe male che morto il corpo…

Sostrato incommensurabile

Venerdì, 27 Agosto 2021
Zimbelli della natura ci accoppiamo per perpetuare la specie, diciamo che per un 70% stiamo insieme mossi da questa forza, percentuale che col tempo tende a diminuire; per il restante 30% stiamo insieme perché supportandoci e cooperando otteniamo entrambi di più, percentuale che col tempo tende a aumentare. Poi, a volte, mischiato a tutto questo stiamo insieme per una sorta di piacere misterioso non quantificabile che non ha ragione e causa, noi siamo lì.

Ad ogni costo?

Mercoledì, 25 Agosto 2021
Essere/non essere. Esserci/non esserci. Vivere/morire. E l’esserci non abdica mai dal suo predominio, a oltranza vuole vincere la suprema partita. Ma poi, di fatto, al di là di queste teorizzazioni e dottrine, alla fine perde sempre. Sapendolo, quando la suprema partita diventa estrema e il gioco si fa duro non è che teniamo sempre e comunque all’esserci ad ogni costo, incluso il costo di dolori atroci e sofferenze inaudite. E quando la volontà di non soffrire più supera quella di…

Centro di gravità permanente?

Lunedì, 23 Agosto 2021
“Cerco un centro di gravità permanente che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose sulla gente”Ma considerando i danni prodotti dal peccato originale ereditato da una certa filosofia, che pretende di trovare risposta univoca e definitiva della realtà, potremmo ribaltare la strofa così: “Cerco multicentri d'antigravità pervadente che mi faccian sempre fluttuare in nuove idee sulle cose sulla gente”.

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati