BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

In buona compagnia

Lunedì, 03 Ottobre 2011
In un testo teatrale avevo scritto: "Pietrificato scendo giù fino al lago di dolore, per contemplare i relitti che galleggiano nel silenzio"; esperienza che, di per sé, potrebbe essere condizione lapidea espressione di delirio personale, eppure nel momento che la si pensa e scrive ci si trova amici dell’esperienza umana universale: Eco che piange fino a rinsecchirsi e ridursi a un sasso in prossimità di uno specchio d'acqua; Medusa che trasforma in pietra chiunque la guardasse negli occhi; la moglie…

Forse un giorno

Domenica, 02 Ottobre 2011
Nelle cose importanti quasi sempre avevo obbedito ai sentimenti, alle emozioni, e talvolta mi ero poi ritrovato a sprofondare in paludi dalle quali mi liberavo con l’atto del pensare. Avrei voluto vivere pensando invece avevo vissuto amando. Pensiero come istituzione fondante di me? Avrei voluto ma non riuscivo e ancora non riesco, forse un giorno guarirò e alla notizia del terremoto con migliaia di morti reagirò con un pensato e razionale: “Bene, eravamo in troppi”.

Indole e ambiente

Venerdì, 30 Settembre 2011
Quando frequentavo l’ultimo anno dell’asilo di tanto in tanto veniva a farmi una iniezione “la tedesca”, una vicina di casa originaria della Germania dell’est. Quando vedevo entrare in stanza quel donnone con i capelli biondi cortissimi urlavo e fuggivo, per riuscire a farmi l’iniezione mi dovevano bloccare in tre. Siringhe di vetro enormi e bollenti, aghi dolorosi. Per qualche anno avevo creduto che “i tedeschi” erano quelli che facevano le iniezioni. Quanto siamo determinati nel nostro pensare e agire dalle…

Autoeditto bulgaro

Mercoledì, 21 Settembre 2011
Appese alle pareti di qualche negozio o laboratorio artigianale può capitare di leggere la “comunicazione di servizio”: “Prima di azionare la bocca inserire il cervello”; l’artigiano avvisa ed invita i clienti ad essere amici del pensiero per emanciparsi da pretese insensate. Diffusa l’involontaria indifferenza al pensare e qualche cartello che la ricordi potrebbe anche essere utile; meno conosciuta invece la consapevole e perseguita inimicizia al pensiero. Sappiamo che la differenza tra un corpo cadavere e uno vivo è che il…

Io coobo; tu coobi; lui/lei cooba

Venerdì, 16 Settembre 2011
COOBARE distillare ripetutamente un liquido versandolo ogni volta sui residui delle precedenti distlillazioni al fine di arricchirlo di principi attivi (Dizionario Garzanti). Probabilmente da una voce semitica. Verbo da rubare alla chimica perché lemma del percorso artistico e dell'esistenza.
 Uomo: il suo pianeta è uno dei tanti (Copernico); deriva dalla scimmia (Darwin); non è padrone in casa propria (Freud).

Lavastoviglie virtuose

Lunedì, 12 Settembre 2011
Amici mi hanno chiesto quanto attraverso la scrittura autobiografica sia riuscito a rischiarare zone oscure della mia vita e quali; se la scrittura sia riuscita a farmi compensare occasioni perse; se mi ha fatto meditare sugli errori e se ho saputo chiedere perdono; quali vizi capitali ho trasceso e quali virtù ho saputo conquistare; e per finire in che cosa sono meglio di prima dopo aver scritto la mia storia. Domande che un po’ evocano lo schema dell’esame di coscienza…

Animali complessi

Martedì, 30 Agosto 2011
Oggi è nato il figlio di amici cari e ho sorriso e quando qualcuno che conosco muore mi rattristo. Soddisfatto di cosa? Triste per cosa? Così fan tutti ed io con loro. Bisognerebbe conoscere come si svolgerà una esistenza per sorridere del suo inizio e rattristarsi del suo cessare invece, a prescindere, un qualcosa suggerisce che è proficuo nascere e svantaggioso morire. Forse questo desiderio di essere, noncurante dello svolgimento esistenziale, è faccenda non sacra ma biologica; conservazione della specie:…

New generations

Lunedì, 29 Agosto 2011
Difficile la vita per le nuove generazioni. Oggi chi frequenta l’università, il più delle volte, invece che conferme intravede alla fine del percorso un punto interrogativo che incombe. Dagli anni Cinquanta ai Settanta il messaggio che la società comunicava ai giovani era invece confortante e motivante. In alcune aree d’Italia c’era lavoro per tutti e chi non trovava il lavoro giusto poteva impegnarsi in qualcosa che gli assomigliava, cadendo comunque sempre in piedi senza farsi male. Ricordo che alle superiori…

Perché?

Sabato, 27 Agosto 2011
Avevo iniziato la lettura di Freud che conoscevo per sentito dire. Dopo aver letto i "Tre saggi sulla teoria sessuale", che mi ero trovato sullo scaffale della mia libreria quasi a gratis (un euro) allegato al Corriere della Sera; appurato che per così poco avevo avuto così tanto, avevo poi acquistato l' "Interpretazione dei sogni", lettura che mi aveva impegnato per tre mesi. Qualche amico si era accorto che mi attardavo in un testo inconsueto.Un cattolico mi aveva detto: "Oddio!".…

Immensa certezza?

Venerdì, 19 Agosto 2011
“E l’esistenza diventa una immensa certezza” è il tema della XXXII edizione del Meeting di Rimini di Comunione Liberazione, in programma dal 21 al 27 agosto. Titolo condensato, criptico, indisponente e provocatorio insieme nel suo proporre soluzioni esaltanti e semplici per risolvere i complessi mali del mondo. E l’esistenza diventa una immensa certezza? Richard Stallman osservava: «Insistere sulla certezza assoluta prima di iniziare ad applicare l’etica nelle decisioni della vita è un modo per scegliere di essere amorali». E l’esistenza…
Chissà se erano maleodoranti gli escrementi del divin pargolo? E chissà quante volte avrà riso Gesù nei trentatré anni di transito terrestre? Forse una volta. Proprio da bambino, quando aveva succhiato il latte per la prima volta. Ma come aveva fatto la Madonna ad avere il latte se era vergine? Non è plausibile che l’ipofisi immacolata avesse prodotto prolattina a sufficienza. Forse si era prodotto un latte scrematissimo, verginale. E il bambino? Aveva corso il rischio di morire di fame?…

Mentuccia

Venerdì, 12 Agosto 2011
“Cos’hai mangiato ieri a mezzogiorno?” Chiede la moglie al marito, che il giorno prima era rimasto fuori casa per lavoro. Anche a me talvolta lo chiedono, anche se quello che ho ingurgitato il giorno prima è già nella fogna, eppure per chi pone la domanda l’argomento sembra meritevole d’attenzione e interesse. La domanda è insensata ma il sottotesto ha una sua logica: siccome ti voglio bene, desidero che tu abbia mangiato qualcosa che ti abbia procurato piacere nell’ingurgitarlo, affinché ben…

Ecclesiologia pagana

Giovedì, 11 Agosto 2011
Difficile definire il fenomeno new age perché più che una filosofia o una dottrina è un “clima”. Diceva un monsignore cattolico, riferendosi ai movimenti neopagani contemporanei, che più ci si allontana dalla Chiesa tradizionale più si diventa creduloni. A ben osservare l’allontanamento dei simpatizzanti new age dalle istituzioni ecclesiastiche è, talvolta, più formale che sostanziale; la loro contiguità con le istituzioni cristiane può rivelarsi inaspettatamente radicata. Vicinanza, e talvolta fusione, già riscontrabili nella Patristica medievale, per l’influsso subito dal pensiero…

Dichiarazioni mendaci

Lunedì, 08 Agosto 2011
Due membri dei Memores Domini (associazione di seguaci di Comunione e Liberazione che seguono una vocazione di dedizione totale a Dio vivendo nel mondo) rinviati a giudizio per “dichiarazioni mendaci” al pm, storia complicata che Gianni Barbacetto sul Fatto Quotidiano e Luigi Ferrarella sul Corriere della Sera hanno esaurientemente esposto. Numerosi lettori, incuranti della presunzione d’innocenza fino all’esito del terzo grado di giudizio, sono intervenuti chiedendosi come sia possibile, per chi professi voto di povertà nella Chiesa cattolica, trovarsi poi…

Confessioni

Domenica, 07 Agosto 2011
Agostino d'Ippona nelle Confessioni autobiografiche interloquiva con un Tu, sommo ente. Io quel Tu non ce l’ho più e la ragione del vivere me la devo trovare da me. All’alba sento i passeri, la stanza comincia ad essere meno buia e mentre il cinguettio cresce sono sereno. Mi sembra che i passeri gridino con Theilhard de Chardin: "Non è affatto lontano il giorno in cui l'umanità si troverà biologicamente costretta a scegliere tra il suicidio e l'adorazione", e ho l’impressione…

Palloni aerostatici

Sabato, 06 Agosto 2011
Quando l’Io sorge e appare il mondo le cose si complicano. Cosa significa cosciente? La sensazione d’essere vivo e' un pensiero? Cos’è il pensiero? Chi sperimenta la coscienza di essere? L'anestesia che precede un intervento chirurgico un po’ risponde; fa comprendere il vivere e il morire: la coscienza inizia a ritirarsi; il nome che porti e il ruolo che svolgi li avverti rarefatti; ti abbandonano rapidi tutti gli affetti ed ogni amore. Per ultimo, quando stai per addormentarti, forse per…

Il Capro

Lunedì, 01 Agosto 2011
Il capro prima di accoppiarsi odora la femmina poi, invece di coprirla, resta fermo con gli occhi vitrei. Tira all’infuori il labbro superiore, alza la testa, fissa il cielo e rimane pietrificato nella postura mentre la femmina agita la coda. Sembra uscito da sé stesso, in estasi. Non si comprende se, in quel suo guardare immobile lassù, adori o sfidi il Dio del catechismo cattolico, oppure si senta parte dell’Uno neoplatonico. Forse nel suo trascendere pietrificato riesce ad adorare, sfidare…

Virtude e conoscenza

Giovedì, 28 Luglio 2011
Dante ammoniva: “Fatti non foste per vivere come bruti ma per seguir virtude e conoscenza”, invito ad avvalorare quel desiderio indefinito d’infinito insito negli uomini. Dividere l’alto dal basso e mischiare la virtù alla conoscenza può però confondere. La virtù tende ad uniformarsi, mentre la conoscenza necessita di spregiudicatezza; il conoscere chiede il pensiero originale del singolo, la virtù conformazione. Le Chiese delle religioni e anche quelle ideologiche sono corporazioni dove sovente il singolo individuo viene disconosciuto: elemento insignificante in…

L'Ufficio

Domenica, 10 Luglio 2011
Nel diritto civile e penale sono catalogati i reati; nella dottrina della Chiesa i peccati.Reati gravi e meno gravi; peccati mortali e veniali. Sistemi giuridici che definiscono e misurano cos'è male e cos'è bene, cos'è buono e cos'è cattivo.Nella vita psichica le cose si complicano, bene e male sono confusi e difficilmente misurabili. Come identificare e quantificare l’amore e l'odio? Come misurare la codardia e il coraggio, la timidezza e il narcisismo? Come sentenziare che l'egotismo sia sempre un male…

Albertino da Giussano

Mercoledì, 06 Luglio 2011
Non mi hanno meravigliato le parole di Borghezio: «Buone idee, in qualche caso ottime» riguardo al "pensiero" dell' assassino norvegese Anders Behring Breivik, sono nato in Brianza dove ho trascorso la prima metà dell’esistenza, l’altra metà l’ho vissuta in Puglia, padre brianzolo, madre siciliana: sono un italiano. Il cognome da profondo nord ce l’ho ancora, mio bisnonno per decenni era stato segretario comunale di Giussano, il paese dell’ Alberto, guerriero con armatura, scudo e spada, “tormentone" simbolico storicamente mai esistito.…

Gatte e capre

Giovedì, 30 Giugno 2011
Da giovane accudivo una capra. Per sperimentare che tipo di relazione potesse avere con i felini, avevo buttato dentro al suo recinto una gatta incinta e la capra l’aveva incornata. La gatta sanguinava dal collo, avevo procurato una inutile sofferenza, ma la vittima non mi portava rancore e questo aumentava il senso di colpa. Trascorsa qualche ora la ferita si era cicatrizzata e la gatta si comportava come se nulla fosse accaduto, la capra pure. Quanti episodi in una esistenza…

Annozero

Giovedì, 23 Giugno 2011
Sindacalisti che al comizio parlano di giustizia alle masse e poi a casa picchiano la moglie; funzionari d’associazioni umanitarie lì su quella poltrona per affermare sé stessi; parlamentari voltagabbana e magari ladri che tengono in piedi il governo. Film visto e rivisto quello dell’incoerenza dei potenti eppure l’intervento televisivo di Marco Travaglio riesce a rivivificarlo anche alla millecinquecentunesima puntata, stimolando nello spettatore una vaga indignazione un po’ divertita. L’oratore smaschera i lestofanti, sempre altri da lui e da noi. Alla…

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati