BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Se l’amorevole amicizia sociale fosse un preciso fare conseguente a uno specifico sapere si potrebbe esortare e spronare all’amare tutti quanti, ma siccome è dimensione dell’essere risulta sdrucciolevole qualsiasi incitare, però se sei il papa puoi anche provarci.

Comunicazione seriale

Martedì, 06 Ottobre 2020
Leggere libri richiede tempo, molto tempo, troppo tempo, ma prima o poi inventeranno un cavetto USB-bionico con un capo che ficchi nel computer e l'altro in qualche orifizio organico, così da travasare in pochi istanti corposi PDF nel cervello. Migrato il file resterà il problema di una nostra personale comprensione dei contenuti migrati e, ancor di più, quello di una nostra soggettiva elaborazione. A che servono i libri se non a stimolare una nostra elaborazione? Processo che si svolge in…

Cose e nomi

Martedì, 06 Ottobre 2020
Si può fare un giro nel giardino ripetendo i nomi che sono stati appioppati alle piante, nomenclatura appresa e acquisita, ma possiamo anche passeggiare nel giardino incontrando piante senza nominarle perché ne ignoriamo i nomi, o li giudichiamo irrilevanti, preferendo incontrare fiori e foglie in presa diretta senza aggiungere alcunché. Denominando avremo il vantaggio di una identificazione formale della pianta, individuazione che la colloca in paradigmi storici, scientifici e culturali e usciti dal giardino potremo comunicare agli altri la pianta…

Il ritorno

Mercoledì, 30 Settembre 2020
Tramontate le verità assolute vediamo oggi un susseguirsi di moti variabili e grovigli di eventi relativi. Però proprio poggiando su questa insussistenza sta tornando una verità più prepotente, più fissa e più indiscutibile, di quelle passate. Proclama imperiosa: " Non è vero niente ! " Se non altro con alcune verità tramontate qualcosa sotto i denti potevamo ancora metterla e bestemmiarle o sovvertirle all'occorrenza. Ma di questa che ce ne facciamo ?

Sparare a salve

Martedì, 29 Settembre 2020
Capita che nell’ascoltare discorsi pubblici inaugurali, commemorativi, o roba del genere, siamo colti da noia mortale, come quando da ragazzi subivamo estenuanti omelie alla messa domenicale. L’ultima volta per stemperare la scocciatura avevo monitorato le frasi di quella pubblica autorità che pur non avendo niente da dire aveva parlato per un’ora, convinto che più parli più dici. Ho concluso che strombazzava elementi accessori di enunciati insignificanti, aggiungendo agli elementi accessori dei subordinati e a questi ulteriori subordinati ancora. Mi è…

L’effimero necessario

Lunedì, 28 Settembre 2020
Per certi versi le religioni del Libro sono come delle parabole, parecchio arzigogolate e piuttosto voluminose. Racconti che illustrano attraverso comparazioni e similitudini attinte da situazioni familiari e quotidiane contenuti che le trascendono, così da spiegare il mondo. Tattica narrativa che oltre ad una diretta contiguità con la dimensione mitologica è un po’ affine al funzionamento dei sogni, nei quali Freud vedeva un contenuto latente -che è il vero significato del sogno- giungere alla nostra coscienza veicolato dal contenuto manifesto…

Helgoland

Venerdì, 25 Settembre 2020
Helgoland è una strana isoletta senza alberi nel Mare del Nord, proprio là nel 1925 il giovane fisico Werner Heisenberg ebbe le prime rivoluzionarie intuizioni sulla costituzione della materia, che hanno portato alla teoria della fisica quantistica. Su questa isola inizia la storia (vera) che il fisico Carlo Rovelli ci racconta, più che un resoconto tecnico-scientifico il libro è una sorta di meditazione personale condivisa, talvolta gli scienziati meditano, se buoni scienziati. L’Autore ci informa che le cose che vediamo…

Derive: Ubi minor maior cessat

Venerdì, 25 Settembre 2020
Fratelli tutti è la terza enciclica di Francesco, che verrà diffusa a giorni. Il titolo che il papa ha preso in prestito da scritti di san Francesco rimanda alla riflessione epocale sull’amicizia sociale e l’eco-appartenenza nel tempo del Covid. I media informano che alcune teologhe femministe e femministe non teologhe -non sapevo del loro interesse per le encicliche papali- si rifiuteranno di leggerla perché il titolo ripescato dal Xll secolo escluderebbe le donne. Enciclica cestinata, o meglio scomunicata, perchè giudicata…

Il briccone

Lunedì, 21 Settembre 2020
L’Essere -nel senso ontologico e anche metafisico- forse alberga in una assoluta sempiterna intemporale contemporaneità impersonale. Per ottenere coscienza di sé a poco serve la materia che esprime in tutte le sue varianze, per sapere che è abbisogna di determinati e circoscritti momenti esistenziali (con un prima e con un dopo), un conscio allorquando necessariamente mortale, lavoro sporco che lascia fare a noi.

Epigenesi della gatta

Sabato, 19 Settembre 2020
Ma la gatta di casa si comporta al cento per cento come si comporta, solo e sempre per cause genetiche e ambientali, o anche perché lo vuole lei ? Se avesse tale potere di volontà, anche solo l’uno per cento, esprimerebbe una quota di trascendenza, o perlomeno di “sporgenza” dal funzionamento naturale. Insomma i gatti sono determinati solo da istinto o hanno anche un po' di libero arbitrio? Nell’osservare la gatta di casa mi sembra di coglierla ogni momento una…

Nicotiana tabacum

Venerdì, 18 Settembre 2020
Non si conosce Eros leggendo i 36 capitoli del Kāma Sūtra e neppure si comprendono (cum prehendere) i principi attivi delle piante per mezzo dell’erudizione acquisita al corso di farmacognosia. L’alcaloide deve compenetrarti come alla prima comunione, e quando la nicotina ti scorrerà nelle vene nel contemplare la foglia del tabacco la conoscerai per davvero.

Fantasticare (transitivo e intransitivo)

Mercoledì, 16 Settembre 2020
Ci si può abbandonare alla fantasia per scappare da condizioni affliggenti, angoscianti o tediose, ma sempre in zona si aggireranno e i loro influssi ci raggiungeranno; ciò nondimeno per mezzo della fantasia possiamo attraversarle e oltrepassarle, sempre lì rimarranno, ma noi no.

Scostamenti

Lunedì, 14 Settembre 2020
Improbabile trovare un serial killer in soprappeso con gote rubiconde e temperamento bilioso, notorio che sono tutti magri e controllati. Capita spesso di incontrare atei che pensano religiosamente e sedicenti religiosi che ragionano da atei matricolati, fascisti DOC che si proclamano di sinistra, proletari spadroneggianti e padroni umili, erotomani casti d’animo e castigati immacolati che nell'intimo sono satiri scatenati. Rispetto alle concezioni più o meno puntuali che elaboriamo di noi stessi credendoci così o cosà, è come di fatto quotidianamente…

Mappe

Domenica, 13 Settembre 2020
Più ci è chiaro e preciso il punto di arrivo e più saranno grossolane le mappe che disegniamo per raggiungerlo.

Ars moriendi

Sabato, 12 Settembre 2020
Erich Fromm nel suo saggio “Avere o essere?” vede la paura della morte procurata dal possesso delle cose, del nostro corpo, del nostro io. Più molliamo l’osso migrando dal paradigma dell’avere a quello dell’essere e meno angosciante sarà la morte. Utile osservare che per Fromm le stesse indicazioni, pari, pari, valgono anche per il vivere bene ed è proprio così, più ci attacchiamo alle cose e più ci impantaniamo in un’angoscia di vita, chiusi a riccio nell’intento di trattenere e…

( Quasi ) papista

Venerdì, 11 Settembre 2020
Sappiamo che col tempo i nodi arrivano al pettine; sappiamo che quando dei germi nocivi sono presenti, anche solo in nuce, se non vengono eradicati prima o poi produrranno malattie; sappiamo che le imperiose esaltazioni conducono a tragiche delusioni; sappiamo che opponendoci alle leggi della vita ci arriverà, per via naturale, una qualche nemesi tra capo e collo. Però mai avrei pensato che queste critiche che avevo articolato sulle esagitate concezioni dottrinali di don Giussani, CL e Memores[1], specialmente riguardo…

Riassemblamento

Venerdì, 11 Settembre 2020
Processiamo a raffica, come fanno i computer, le caotiche mescolanze di intersecate circostanze casuali che, imprevedibili e indeterminate, incontriamo per la via. Le convogliamo in una tramoggia che le frulla e ottenuta la brodaglia un algoritmo, da noi programmato, le riassembla costituendole secondo un nostro ordine. Ma forse quel caos andava bene proprio così come ci era arrivato. Forse nel frullarlo per ricostituirlo conformandolo, arbitrariamente, a nostre categorie standard di ordine e senso abbiamo perso qualcosa. Forse quella che noi…

Gli ultimi

Martedì, 08 Settembre 2020
L’anno scorso una pianta di Stramonio nata sulla roccia e tra le spine non era cresciuta manco una spanna, sempre più avvizzita conteneva solo tracce anemiche del suo alcaloide. Aveva prodotto un frutto nano da un fiore striminzito, però prima di morire da quel frutto erano usciti dei semi, le formiche li avevano trasportati nella terra più ricca e profonda e questa primavera sono germinati. Oggi sono piante rigogliose alte quasi due metri con tanto di quell’alcaloide dentro da stendere…

Catechesi

Domenica, 06 Settembre 2020
Ripetiamolo assieme il nuovo catechismo sull’uso corretto del genere, impariamolo a memoria come quando ci si preparava alla prima comunione, sversiamolo nei pozzi prima di lasciare questo mondo, è dolce come la Coca Cola piacerà: architetta, avvocata, chirurga, commissaria, critica, ministra, prefetta, notaia, primaria, sindaca, assessora, difensora… difensora? Sì difensora, è scritto nelle linee guida del MIUR. Ehilà dico a voi, c’è ancora qualcuno dentro queste parole?

Modalità di esistenza

Domenica, 06 Settembre 2020
Per far bello il nostro giardino piantumiamo con cura fiori rari, lo zappiamo con fatica e lo osserviamo contenti. Ma una piena soddisfazione viene solo ammirandolo come se non fosse nostro. Per qualche strana legge estetica la credenza del possesso contrae e degrada le cose, mentre la consapevolezza che le cose non sono nostre le espande e le nobilita. Accade così anche per il tavolo in cucina, provare per credere.

Strategie investigative

Venerdì, 04 Settembre 2020
“Il poeta è un fingitore.Finge così completamenteche arriva a fingere che è doloreil dolore che davvero sente.” (Pessoa) Il patto narrativo è quel sottinteso accordo tra scrittore e lettore, dove il lettore compie una “parziale e momentanea sospensione delle facoltà critiche e accetta come se fosse vera una storia che sa in larga e diversa misura una storia fittizia” (H. Grosser). E perché mai il lettore e prima di lui lo scrittore dovrebbero accettare liberamente e consapevolmente la sospensione, seppure…

I dolci delle suore

Sabato, 29 Agosto 2020
La signora acquistava ogni domenica dolci nel convento di stretta clausura davanti casa, uno di quei conventi spagnoli col camposanto nel giardino e le novizie bambine. Diventata amica della suora portinaia la vicina si era offerta per far da tramite fra convento e mondo esterno, in caso di necessità le suore l’avrebbero trovata al terzo piano nella palazzina di fronte. Passavano gli anni e nessuna suora si faceva viva, ma trascorsi tre decenni il campanello suonava e si presentava l’ormai…

Pittura a calce

Giovedì, 27 Agosto 2020
L’applicazione del politicamente corretto assomiglia alla spennellata di calce, migliora le mura già sane e nasconde quelle marce.

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati