BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Nuove religioni

Sabato, 17 Marzo 2018
Per redigere il manuale HACCP sulla sicurezza alimentare han fatto un copia-incolla del Codice di Diritto Canonico, Parte Terza quella che disciplina i luoghi sacri. Sbattendosene del copyright hanno ricalcato ogni arzigogolo e rito, limitandosi a sostituire il termine “profanazione” con “contaminazione”. Ma com'è che con così pochi cambiamenti la versione apocrifa appare tanto misera rispetto all'originale?

Eoni

Giovedì, 15 Marzo 2018
Il Demiurgo siamo noi che attingiamo dal Caos e diciamo questo è bene e questo è male, questo è proprio brutto ma quest’altro è bello, questo è poco quello è troppo, questo è equo quello è iniquo, qui il basso là l'alto. Forse in questo nostro (arbitrario) fare ordine per non inciampare al buio aggiustiamo un po’ di universo.

Analisi filologica

Martedì, 13 Marzo 2018
L’espressione “ammazzare il tempo” esprime, implicitamente, intenti suicidari.

Amminoacidi

Lunedì, 12 Marzo 2018
Ispiri, bevi, ingurgiti e aria, acqua e cibo producono energia corporea. Il processo è noto e non differisce da quello di una stufa a legna accesa in soggiorno. Che permane misterioso è come due noci ingurgitate da homo sapiens producano pensiero. “Cosa” fa apparire il pensiero da un paio di amminoacidi? Che il pensiero già alberghi, bruto e in potenza, negli elementi che ingoiamo e si sprigioni nel metabolizzarli? Oppure quegli aminoacidi sono carburanti che attivano altre sostanze e meccanismi?…

Dry the balls

Sabato, 10 Marzo 2018
La scienza proclama che non esistono superlativi assoluti ma solo relativi. «Luigi è bravissimo!» è affermazione errata e fantastica, quella giusta e reale è semmai: «Luigi in questo momento è il più bravo della sua classe.» Corretto quanto asfittico, puntuale quanto frigido, esatto quanto noioso. E fu così che per respirare abbiamo inventato storie. E per cura e per legittima difesa.

Post ideologico?

Martedì, 06 Marzo 2018
Più si diventa ideologici e più si corre il rischio di clericalizzarsi allontanandosi dalla realtà, nondimeno il percepirsi immuni e liberi da ideologie è una ingenuità, visto che per affrontare una qualsiasi questione utilizzeremo, per forza di cose, dei criteri per distinguere, giudicare e scegliere, poggiando (fondamento) e partendo (principio), da qualcosa di pre-definito e in qualche misura sistematizzato. In fin dei conti l'attuale concezione che vede le ideologie morte e sepolte è anch'essa ideologica, nella fattispecie ideologia militante che…

Appetito

Domenica, 04 Marzo 2018
Mentre dalle mie parti si frigna per niente quel bambino circondato da miseria etica, estetica, economica, affettiva, politica, morale, materiale, spirituale, ride soddisfatto mentre gioca col cannone del carro armato. Per comportarsi così disporrà di un cospicuo capitale, non ho ben chiaro quale sia ma lo voglio anch’io.

Epifanico spiazzamento

Sabato, 03 Marzo 2018
Se con effetto sorpresa più di cento gru ci irrompono sopra la testa, l'evento rompe faccende e apre al trascendente (trascendente tutto immanente e per nulla soprannaturale). Basterebbe vedere, ma per davvero, un solo passero per emanciparci dalle beghe e dalle tiritere del secolo.

La mappa

Giovedì, 01 Marzo 2018
Timeline dell’evoluzione umana: 55 milioni di anni fa i primi primati, 195.000 anni fa Homo sapiens e 5.000 anni fa il primo scritto conosciuto.«Tieni questo precetto oggi impresso nel tuo cuore. Insegnalo ai tuoi figli parlandone con essi, stando in casa e andando per la via, coricandoti e alzandoti. Legalo come segno sulla mano, e fra gli occhi, perché vedano. Scrivilo sugli stipiti delle porte di casa e sulle porte della città.»Perché se rapportiamo la timeline a una giornata delle…

Cose ed enti

Mercoledì, 28 Febbraio 2018
Che cosa c'è?Che cos'è ogni cosa che c’è? Come (in che modo) è?Perché è?Forse l’ultimo quesito è malato, ma per confermare la diagnosi prima bisogna rispondere ai primi tre.

Visione epifanica

Martedì, 27 Febbraio 2018
Improvviso stridere, inedito, intenso. Corro fuori immaginando il trattore del vicino ribaltato nella neve, invece sono cento gru che migrano in perfetta V, ognuna grida libera e ordinata mentre ostenta due metri di apertura alare. Insomma Dio.

La fallocrate

Sabato, 24 Febbraio 2018
Per mestiere doveva impartire imperativi a dei maschi subordinati. Incardinata dal ruolo gerarchico in cima alla piramide dissimulava l’ansia da prestazione e le vertigini con una protesi psichica rigida e smisurata, trapanando chi le capitava a tiro. Che granchio emulare il maschio alfa nell'esercitare le sue funzioni! Nature avrebbe fatto di meglio e di più.

Pragmatismo dell’inesistente

Venerdì, 23 Febbraio 2018
Pensi, disegni, scrivi o dici una cosa e quel pensiero, immagine, segno o suono, la esprime[1]. Il processo funziona con le cose che esistono e - più interessante - con quelle che non esistono: dici “sasso” e il sasso c’è, dici “elfo” e c’è pure quello[2]. Grande, insidiosissima, opportunità. ______________________________________________1 Segno: «Sostituto significante di qualcosa d’altro» (U. Eco, Trattato di semiotica generale, Bompiani).2 Se tutto ciò che è pensato ed espresso in qualche misura accade efficientemente è forse ingenuo diagnosticare,…

Etica del discorso

Giovedì, 22 Febbraio 2018
All’ultimo giorno rinvieremo Iddio a giudizio, ai già numerosi capi d’imputazione glie ne appiopperemo un altro: nel proprio argomentare ha preteso l’assoluta validità universale della sua parola, ma omettendo di esprimerla con significati univoci intersoggettivamente comprensibili a tutti quanti.

Vita natural durante

Lunedì, 19 Febbraio 2018
Mi capita di percepire gli antichi proprietari di casa, appaiono di notte riflessi sul soffitto convinti da un atto notarile del tempo di possedere in perpetuo quelle mura. Anch’io schiatterò e arriveranno altri che forse mi capteranno sul soffitto illudendomi di possederlo. E le mura sempre lì, gloria dell'inorganico.

Elegia del E = MC2

Lunedì, 19 Febbraio 2018
La fisica teorica afferma che, in assoluto, non c’è qui e non c’è là, non c’è prima, adesso, dopo, perché lo spazio-tempo appare come fenomeno attivato da masse che fluttuano granulari relativamente a chi le guarda. Poeti, filosofi e mistici arrancano nell’esprimere tale realtà, sprovvisti di parole congrue possono solo indicarla ed evocarla. Più attrezzati i matematici se non fossero penalizzati da un certo gap estetico, mica è facile cogliere la bellezza di una formula o l’erotismo di un’equazione. Cercasi…

A volo d’uccello

Venerdì, 16 Febbraio 2018
Siccome le mie problematiche le ha già affrontate qualcuno prima di me e più arguto di me, ho visto conveniente avvicinarmi alle discipline filosofiche. L'ho fatto nel modo più diffuso, quello di apprendere la storia della filosofia seguendo il percorso cronologico d’uso nelle scuole, pur senza frequentarle: prima c’è stato il tale che in un preciso contesto storico ha detto così, poi talaltro che ha perfezionato quel pensiero e poi qualcun altro che ha reagito ai primi due e così…
Le cose vanno storte? Due le possibili opzioni, anzi tre: 1 Idealismo. Io eroico che simula onnipotenza. 2 Esistenzialismo. Io impotente che non ci prova più, e in versione nichilistica, e in versione religiosa. 3 Un pacato riprovarci ancora. Potenza in sovranità limitata.

Osceni cortocircuiti

Giovedì, 15 Febbraio 2018
Vedo l’interrogatorio delle Iene a due giovani che avevano partecipato all’impiccagione di un cane finendolo a palate. Probabilmente per affermare che esistevano anche loro e stavano per davvero male, o forse solo per il perverso piacere di vederlo soffrire e morire. All’immacolata domanda dell’inviata di Mediaset sul perché avessero filmato e messo in piazza i due giovani non hanno saputo spiegare, anche se la risposta alla troupe era facile: «L’abbiamo imparato da voi».

In sé e di per sé

Mercoledì, 14 Febbraio 2018
«Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, è simile a un uomo stolto che ha costruito la sua casa sulla sabbia…» Non vorrei smentire Gesù ma solo nel leggere le «quattro nobili verità» del Buddha[1] mi sono sentito meglio pur senza praticarle. Efficaci in sé e di per sé. Concettualizzare è già praticare[2]. __________________________________________ 1 Prima nobile verità: tutto è dolore; seconda: il dolore ha una causa; terza: il dolore ha un termine. La quarta è,…

Effetto Acanto

Martedì, 13 Febbraio 2018
Accendo il sigaro e osservo l’acanto sotto l’ulivo, penso ai miei vicini che più invecchiano e più considerano di abbandonare la campagna per andare a vivere in paese, così da avere parenti e ospedale a portata di mano putacaso la prostata ipertrofica gli bloccherà il piscio. Li comprendo ma preferirei, se possibile, schiattare sotto quest’ulivo. Tutta un’altra estetica. C’è un bel avverbio latino: sponte che regge l’aggettivo spontaneo. Riferito agli umani significa l’attivarsi per propria volontà, invece la spontaneità della…

Sanremo

Domenica, 11 Febbraio 2018
Non ci avete fatto niente detto a gente che ci uccide è la favola de La volpe e l'uva, la razionalizzazione etica illuministica non può fare di più.

Di che cosa stiamo parlando?

Venerdì, 09 Febbraio 2018
Nella storia della filosofia è una costante incontrare autori che affermano concezioni antitetiche, a mo’ di esempio: «Attraverso il contatto ogni Tu coglie un alito del Tu, cioè della vita eterna». (Martin Buber)«L'inferno sono gli altri» (J.P. Sartre) Per avere chiarezza c’è la logica, la gnoseologia e l’epistemologia, robe per specialisti, noiosissime e non sempre affidabili. Per districarsi dal ginepraio forse utili le seguenti premesse: una cosa è l’affermazione astratta, tecnicamente postulato, tutt’altra cosa se declinata nella concretezza: senza caso…

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati