BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Mercoledì, 13 Luglio 2022 09:41

Coscienze

Scritto da 

“Sono” lo percepiamo all’istante senza manco pensarci, non è escluso che questa coscienza e consapevolezza di essere pervada tutta la natura;

“io sono” va invece un poco pensato ma viene facile;

“io sono questo e quello” (identità sociale, professione, ruoli, averi, ecc.) è invece da inventare e costruire, rimpolpare e fissare così da dargli una parvenza di continuità, dimodoché possiamo funzionare come persone in questo mondo. Il più delle volte questa identità estemporanea ed effimera, seppure indispensabile, ci si incista dentro fino al punto da costituirci, così scordandoci di essere "colui che è" crediamo d'essere questo e quello.

 
Ultima modifica il Domenica, 17 Luglio 2022 08:10
Altro in questa categoria: « Conosci te stesso

1 commento

  • Link al commento armando caccamo Domenica, 17 Luglio 2022 15:34 inviato da armando caccamo

    No, non siamo tutti uguali, neppure nell’essere. Se essere è divenire, ed io credo di sì, siamo individui dall’inizio e, chissà forse da prima!
    Siamo tutti uguali (o dovremmo) solo nel sociale, nei diritti. Ma questa è uguaglianza nella diversità. È solo una costruzione culturale.

    Rapporto

Lascia un commento

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati