BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

24.000

Sabato, 10 Aprile 2021
Ogni tre o quattro mesi taglio l’erba nella banchina della strada provinciale che confina col mio fondo e, ogni volta, affiora la spazzatura gettata dalle auto che passano. Questo pomeriggio in trenta metri lineari ho raccolto, oltre all’immancabile plastica, 16 bottiglie vuote di birra da 33 CL. Ogni quattro mesi in quel tratto ne raccolgo dalle 10 alle 20 bottiglie. Calcolando a spanne, se in trenta metri oggi ho raccolto 16 bottiglie, su trecento metri dovrebbero essercene 160 e su…

Ragion pratica

Sabato, 20 Marzo 2021
Ho sentito un prete illuminato dichiarare: “Quando mi dicono che le chiese sono sempre più vuote è buon segno; è segno che lì dentro c’è gente che ragionava.” Resta solo da capire perché, invece lui, stia ancora lì. Escludendo che ragioni meno di quelli andati via, possiamo ipotizzare che rimanga lì, a elogiare i salpati, trattenuto da misteriosi ormeggi forse simili a un incantesimo, ma è più probabile che resti per ragion pratica e buone ragioni pratiche.

Inquinamento endogeno

Lunedì, 16 Novembre 2020
Si potrebbero spiegare le credenze nel terrapiattismo, o in simili convincimenti deliranti come il Covid negazionismo, semplicemente interpretandole come subculture malate, architettate da malriusciti e scompensati. Chiazze circoscritte di ignoranza e paranoia che galleggiano, qua e là, su un mare di lucido buon senso, di erudizione e di diffusa saggezza. Quadretto naïf chiaro e rassicurante, se non fosse che per scoprire l’origine di quelle chiazze sarebbe forse utile, prima di proclamare tolleranza zero verso ogni devianza, indagare il mare per…

Fondamentalismo laico

Domenica, 01 Novembre 2020
Triste la condizione dell’appartenente alla confessione religiosa fondamentalista, obbligato di continuo a ottemperare assurdi catechismi. Messo peggio è però l’integralista illuministico, tanto devoto all'allegoria della libertà da costringersi, a oltranza, a difendere le vignette di Charlie Hebdo anche se gli fanno schifo.
Se l’amorevole amicizia sociale fosse un preciso fare conseguente a uno specifico sapere si potrebbe esortare e spronare all’amare tutti quanti, ma siccome è dimensione dell’essere risulta sdrucciolevole qualsiasi incitare, però se sei il papa puoi anche provarci.

Comunicazione seriale

Martedì, 06 Ottobre 2020
Leggere libri richiede tempo, molto tempo, troppo tempo, ma prima o poi inventeranno un cavetto USB-bionico con un capo che ficchi nel computer e l'altro in qualche orifizio organico, così da travasare in pochi istanti corposi PDF nel cervello. Migrato il file resterà il problema di una nostra personale comprensione dei contenuti migrati e, ancor di più, quello di una nostra soggettiva elaborazione. A che servono i libri se non a stimolare una nostra elaborazione? Processo che si svolge in…

Il ritorno

Mercoledì, 30 Settembre 2020
Tramontate le verità assolute vediamo oggi un susseguirsi di moti variabili e grovigli di eventi relativi. Però proprio poggiando su questa insussistenza sta tornando una verità più prepotente, più fissa e più indiscutibile, di quelle passate. Proclama imperiosa: " Non è vero niente ! " Se non altro con alcune verità tramontate qualcosa sotto i denti potevamo ancora metterla e bestemmiarle o sovvertirle all'occorrenza. Ma di questa che ce ne facciamo ?

Sparare a salve

Martedì, 29 Settembre 2020
Capita che nell’ascoltare discorsi pubblici inaugurali, commemorativi, o roba del genere, siamo colti da noia mortale, come quando da ragazzi subivamo estenuanti omelie alla messa domenicale. L’ultima volta per stemperare la scocciatura avevo monitorato le frasi di quella pubblica autorità che pur non avendo niente da dire aveva parlato per un’ora, convinto che più parli più dici. Ho concluso che strombazzava elementi accessori di enunciati insignificanti, aggiungendo agli elementi accessori dei subordinati e a questi ulteriori subordinati ancora. Mi è…

Derive: Ubi minor maior cessat

Venerdì, 25 Settembre 2020
Fratelli tutti è la terza enciclica di Francesco, che verrà diffusa a giorni. Il titolo che il papa ha preso in prestito da scritti di san Francesco rimanda alla riflessione epocale sull’amicizia sociale e l’eco-appartenenza nel tempo del Covid. I media informano che alcune teologhe femministe e femministe non teologhe -non sapevo del loro interesse per le encicliche papali- si rifiuteranno di leggerla perché il titolo ripescato dal Xll secolo escluderebbe le donne. Enciclica cestinata, o meglio scomunicata, perchè giudicata…

( Quasi ) papista

Venerdì, 11 Settembre 2020
Sappiamo che col tempo i nodi arrivano al pettine; sappiamo che quando dei germi nocivi sono presenti, anche solo in nuce, se non vengono eradicati prima o poi produrranno malattie; sappiamo che le imperiose esaltazioni conducono a tragiche delusioni; sappiamo che opponendoci alle leggi della vita ci arriverà, per via naturale, una qualche nemesi tra capo e collo. Però mai avrei pensato che queste critiche che avevo articolato sulle esagitate concezioni dottrinali di don Giussani, CL e Memores[1], specialmente riguardo…

Catechesi

Domenica, 06 Settembre 2020
Ripetiamolo assieme il nuovo catechismo sull’uso corretto del genere, impariamolo a memoria come quando ci si preparava alla prima comunione, sversiamolo nei pozzi prima di lasciare questo mondo, è dolce come la Coca Cola piacerà: architetta, avvocata, chirurga, commissaria, critica, ministra, prefetta, notaia, primaria, sindaca, assessora, difensora… difensora? Sì difensora, è scritto nelle linee guida del MIUR. Ehilà dico a voi, c’è ancora qualcuno dentro queste parole?

Pittura a calce

Giovedì, 27 Agosto 2020
L’applicazione del politicamente corretto assomiglia alla spennellata di calce, migliora le mura già sane e nasconde quelle marce.

Psicoinformatica

Mercoledì, 19 Agosto 2020
Ognuno di noi è il fondatore di un personale principato, un po' come Romolo di Roma, regno che scaturisce dalla nostra concezione della vita e del mondo. Da queste concezioni edifichiamo statuti e fissiamo strutture, definiamo gerarchie e individuiamo valori nel nostro stare al mondo con gli altri. Le colonne portanti nel nostro principato poggiano su fondamenta che abbiamo costruito all'inizio del nostro essere al mondo, quando bambini avevamo architettato strategie per starci il meglio possibile, utilizzando nelle condizioni allora…
Il problema è che oggi i corpi e i soggetti sono sempre meno un qualcosa di individuabile e comprensibile, ma sempre più entità fluttuanti e nebulose, che di volta in volta prendono forme differenti come fa l’acqua nel contenitore. Mica è facile relazionarsi con persone senza nucleo, individui che sono quello che sono di momento in momento, così, a estemporaneo gusto personale. Se un soggetto per un certo tempo è un proprietario di immobili, o per vocazione un padre di…
Anche se per la raccolta dei rifiuti l’Amministrazione comunale svolge un servizio puntuale, non pochi, specialmente nelle contrade rurali, buttano la spazzatura sul ciglio della strada[1]. Gli appelli al civismo servono a poco, come deterrente funzionano meglio le statue di madonnine, che qualcuno colloca nei punti dove buttano più schifezze. Probabilmente c'è chi è più intimorito di essere beccato da un onniveggente Dio mentre butta il sacco coi pannolini usati ai piedi della Madonna -tecnicamente profanazione-, piuttosto che dalla remota…

Burocrazia legalistica

Mercoledì, 15 Luglio 2020
La legalità, che necessariamente funziona e dispone tramite preposti apparati burocratici, è un modo -un buon modo; ne esistono forse di migliori?- per realizzare un assetto sociale il più possibile giusto e conveniente per tutti. Ma se legalità e burocrazia, da strumenti per il bene di tutti, acquisiscono una qualche autocratica, ipostatizzante, sussistenza sostanziale -un acefalo, ipernormato e meccanicistico "l'uomo per il sabato", invece di un ragionevole "il sabato per l’uomo"- possono fare anche più danni di un delinquente. In…

Politicamente corretto

Domenica, 12 Luglio 2020
Il paradosso dell'uovo e della gallina vale anche per il tutt’uno interconnesso di pensiero-parola, parola-pensiero: pensiero che produce parola; parola che produce pensiero. Pertanto il politicamente corretto che indica le parole da utilizzare e da evitare, può essere stimolo e strumento -parola che plasma pensiero- per espandere in meglio il nostro pensiero, a condizione che il processo di elaborazione dalla parola al pensiero, sia reale e non solo formale; non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno... Un (ossimorico)…

Datismo

Venerdì, 26 Giugno 2020
Prendi un supercomputer di quelli americani, ficcagli dentro ogni nozione e tutti i concetti razionali e irrazionali conosciuti e ipotizzati, ogni immagine dalle primordiali alle quantistiche, tutti gli articoli di cronaca di ogni latitudine e i poemi d’ogni tempo. Inserisci tutte le opzioni logiche, ermeneutiche e simboliche e ogni psicologia così da ottenere una elaborazione completa e assoluta dell’intero scibile. Le poderose memorie operative e i performanti algoritmi mitraglieranno all’esterno miriadi di risultati ma manco un’idea.

Cristiani

Domenica, 31 Maggio 2020
Guarda come si detestano, si azzuffano al punto che bisogna dividerli ! Ma allora sono normali… Chi l’avrebbe mai detto ?

L’uomo e il sabato

Martedì, 28 Aprile 2020
Una norma della ragione sta in piedi da sola, senza necessità d’essere codificata in precetti che vietano, obbligano, sanzionano. Se i precetti abbondano è forse perché non si ragiona e questi sono promulgati a raffica per tamponare i danni procurati dall'irragionevolezza. Motivo opposto di tanta abbondanza è forse che il precetto costituito acquista quote di autoreferenzialità virando così all'irragionevole; ci sono precetti che se non codificati si scioglierebbero come neve al sole, non avendo ragione di essere. Meno avranno ragione…

Zappa metafisica

Domenica, 19 Aprile 2020
Finalmente il momento giusto per leggersi tutto Il Capitale o per scrivere un libro, invece anche se il tempo abbonda una misteriosa inibizione, forse biologica, impedisce che l’intenzione divenga atto. Può darsi che sia lo stato di coercizione a non favorire l’iniziativa, oppure è il pensiero che rode per quelli che sono messi peggio a consumarci l’energia, o forse è lo stato di provvisorietà che attende conclusione in un limbo d'incantesimo paralizzante. Per venirne fuori occorre entrare in un altro…

Parafrasi

Domenica, 29 Marzo 2020
“Non fate agli altri ciò che non vorreste fosse fatto a voi”, si può parafrasare così: “Facile scorgere opportunità di cambiamenti positivi generati dalle disgrazie (che succedono agli altri)”.

Legalismo

Giovedì, 26 Marzo 2020
Quante e quali sono le leggi sanitarie italiane? Pacchetto troppo vasto e complesso per conoscerlo tutto; solo per gli alimenti incontriamo diverse centinaia di norme e prescrizioni rigorose, tutte da ottemperare letteralmente. Salus Populi Suprema Lex. E fu così che interamente impegnati nel monitoraggio sanitario di un'innocua piastrella sbeccata ci sfuggì l'epocale cesoiata.

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati