BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Venerdì, 22 Marzo 2019 23:47

Giudizio immediato

Scritto da 

E’ forse una ingenuità voler sospendere il giudizio su un atto, basta una neutra constatazione di fatto e già emerge il suo valore o disvalore, perché l’atto il giudizio ce l’ha già dentro.

Un atto umano -l’atto lo facciamo noi, la natura esegue azioni- contiene ed esplica valore, non necessariamente nel senso morale assiologico, ma come cifra di validità e efficienza che produce positivamente o negativamente, come i poli elettrici e i numeri, quello che prima non c’era.

Impossibile vivere senza annotare e distinguere gli atti e questo riconoscimento è già giudizio che sentenziano gli atti stessi, perché al di là del bene e del male ogni delitto è in sé pena e ogni merito è già premio.

Ultima modifica il Sabato, 23 Marzo 2019 18:52

2 commenti

  • Link al commento Bruno Vergani Domenica, 24 Marzo 2019 18:41 inviato da Bruno Vergani

    Caro Armando, dunque non giudicabile è ovviamente il necessario (filosofico), per tutto il resto...

    Rapporto
  • Link al commento armando caccamo Domenica, 24 Marzo 2019 06:57 inviato da armando caccamo

    Rifletto e scrivo.....
    Azione (della Natura): ciò che prima non c'era ma che doveva essere.
    Atto (dell'Uomo): ciò che prima non c'era ma che poteva non essere.
    Si, solo il secondo è soggetto a giudizio....
    grazie Bruno.

    Rapporto

Lascia un commento

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati