BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Sabato, 19 Ottobre 2013 12:02

Dicono

Scritto da 

Dicono che sono nato e morirò. Non mi ricordo di essere nato e a morire non ho mai provato. Ho visto amici farlo e al momento mi è dispiaciuto, poi me li sono ritrovati operanti in me. Faccio piacevole esperienza dell’addormentarmi per poi sognare, non sempre ricordo cosa eppure al risveglio ho la percezione di aver compiuto un discreto lavoro, talvolta eccellente.

Dispongo di un corpo, mi piace. Penso, mi piace. Lavoro, mi piace. Ho amici, mi piace, con loro si raccolgono più frutti. Ogni tanto incontro dei rompiballe, non mi piace. Nei giorni di scirocco mi fa male la testa, non mi piace. A momenti nel guardarmi intorno mi addolora tanta inutile sofferenza, in altri considero che il mondo, così com’è, è esattamente come deve essere, mi piace lavorare per realizzare, in questo alternarsi di giudizio, una sintesi congrua e se riesco valorosa.

Non mi sono fatto da me, perché, dunque, tutto questo?

Nell’indagare ho realizzato che chi dice risposte racconta storie, è la domanda stessa che le scrive, mi piace neutralizzarla vivendo per rispondere preciso: «Non lo so».

Mi piace l’aroma del tabacco speziato, da un paio di mesi alterno al toscano la pipa.

Ultima modifica il Sabato, 19 Ottobre 2013 12:44

2 commenti

  • Link al commento Bruno Vergani Domenica, 20 Ottobre 2013 10:49 inviato da Bruno Vergani

    Probabilmente mi sono spiegato male: emanciparsi dalla preoccupazione è lavoro non quietismo rassegnato e conformato al ruotare di un misterioso funzionamento. Un “non lo so” frutto del remare.

    Rapporto
  • Link al commento silvana Sabato, 19 Ottobre 2013 16:46 inviato da silvana

    Signor Vergani, leggendo questi suoi pensieri mi è venuto da sorridere tanto li ho sentiti simili ai miei.
    Ho perso anni a cercare invano, credendo che i vari "maestri" fossero in grado di dare risposta a tutti i miei dubbi. Ora non cerco più, e semplicemente vivo, seguendo il ritmo della ruota.

    Rapporto

Lascia un commento

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati