BLOG DI BRUNO VERGANI

Radiografie appese a un filo, condivisione di un percorso artistico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Sabato, 10 Gennaio 2015 10:32

Più o meno così

Scritto da 

Forse è andata così.
Aveva diciannove anni e non stava bene. Povero di pensiero e di denaro, lì ibrido un po’ algerino e un po’ francese. Poi nella banlieue l’incontro con un paio di coetanei: gli avevano annunciato la grandezza di Dio, Allahu akbar (Dio è il più grande). I due stavano partendo per il Medio Oriente per apprendere dottrina e azione. Non sembravano più ibridi e neppure poveri e neanche malriusciti come lui, ma ricchi, grandi e integri. Perché precludersi quella possibilità di pienezza che gli testimoniavano? Più che ragionevole provare, così è partito con loro ammaliato, incantato, rapito, affascinato dall’illimitato.
Se Iddio era il più grande nel conformarsi al Suo volere sarebbe diventato grande anche lui.
Icaro algerino e un po’ francese pervaso dal
grande,
purissimo,
celestiale,
ineffabile,
aereo,
paradisiaco,
grandioso,
etereo,
idilliaco,
supremo,
stupendo,
sovrumano,
eccelso,
altissimo,
immenso,
indicibile,
grandissimo,
sconfinato,
angelico,
sacrosanto,
intangibile,
impareggiabile,
meraviglioso,
splendido,
strabiliante ed estatico Assoluto.

Poi è tornato per onorare la narrazione appresa, dottrina e prassi. Ha ucciso per obbedire all’Ente, all’Ideale, così da pulire il mondo dai miscredenti e andare dritto in paradiso.
Chi più va su più cade giù, ma lui non s’è accorto.
Lui, mai personalmente imputabile, si è sempre omesso obbedendo alle entità che gli incombevano addosso, prima vittima dell’Occidente poi prescelto e eletto dal Dio tribale che ha incontrato, auto-esautorandosi da qualsiasi possibilità di soddisfazione suscitata e operata dal personale pensiero sovrano.

Ultima modifica il Sabato, 10 Gennaio 2015 15:55

3 commenti

  • Link al commento Pietro Lunedì, 12 Gennaio 2015 18:55 inviato da Pietro

    sarà andata proprio così

    Rapporto
  • Link al commento Augusto Cavadi Sabato, 10 Gennaio 2015 16:11 inviato da Augusto Cavadi

    Acuto come sempre, caro Bruno.

    Rapporto
  • Link al commento Delia Sabato, 10 Gennaio 2015 15:14 inviato da Delia

    E' toccante e vero. Triste e orribile. Ed è anche una nostra responsabilità.
    Ipocrita a ripugnante la corsa alla rassicurazione "noi che ci indigniamo siamo diversi, buoni, non bestiali" , ecco, questo NON lo condivido...

    Rapporto

Lascia un commento

Copyright ©2012 brunovergani.it • Tutti i diritti riservati