Segnala il commento come inappropriato

Caro Giuseppe, ritengo insidioso stilare graduatorie di sofferenza e anche mischiare carcerazioni preventive a patologie gastriche. Vivo in Puglia, chi da qui si va a curare in Lombardia di norma è soddisfatto delle prestazioni sanitarie ricevute, come accade anche per chi si reca in Toscana, Emila e Veneto, ma sicuramente tu conosci la situazione sanitaria lombarda meglio di me.
Quanto ho scritto consegue l'aver letto senza soluzione di continuità Carron agli ultimi esercizi e Simone.
Negli esercizi la traccia era prevedibile e anche un po' sinistra:
Tu sei nulla. Dio è tutto. Dio si è incarnato nella nostra compagnia. Obbedisci alla compagnia e ti realizzerai. Insomma: noi vorremmo essere come voi comuni mortali, ma non possiamo farci niente se il destino ci ha prescelti...
Con una impostazione del genere che poi qualcuno equivochi la baldanza spirituale con l'arroganza del despota è il minimo che possa capitare, in effetti sono già la stessa cosa.
Le lettere dal carcere anche se impregnate di struggimento che è una variante della baldanza su esposta, sono altra storia, altro valore, almeno per me. Grazie, a presto.